Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

TW-cliccami-560x60-due-colori

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - La videoinstallazione di Chiara Tommasi a cura di Serena Achilli

Immagini e presenze per rendere le “Stanze meno vuote”…

Viterbo - La videoinstallazione di Chiara Tommasi

Viterbo – La videoinstallazione di Chiara Tommasi

Viterbo - La videoinstallazione di Chiara Tommasi

Viterbo – La videoinstallazione di Chiara Tommasi

Viterbo - La videoinstallazione di Chiara Tommasi

Viterbo – La videoinstallazione di Chiara Tommasi

Viterbo – Immagini e presenze per rendere le “Stanze meno vuote”. Un successo la videoinstallazione di Chiara Tommasi.

L’iniziativa a cura di Serena Achilli, che si è svolta il 5 e 6 gennaio, ha richiamato molta gente. E’ stato un bel mix di persone incuriosite dalla casa e chi ha partecipato per assaporare un po’ di arte. 

Per due giorni, infatti, l’artista Chiara Tommasi, senza stravolgere nulla, ha messo il suo tocco in un appartamento vuoto, in via Piave, in attesa di un nuovo inquilino. Una casa con una sua storia, un vissuto che è ancora lì, con i muri e la sua carta da parati anni ’70 che trasuda ricordi.

La memoria, la possiamo vedere come un grande appartamento, all’interno del quale conserviamo i frammenti della nostra esperienza passata, delle stanze dove possiamo entrare e recuperare ricordi ed emozioni.

Chiara Tommasi ha ritrovato qui un suo tema evocativo e sviluppato un lavoro con sovrapposizioni di immagini e presenze. L’attenzione ai dettagli, il concentrarsi sull’individuo, la ricerca nei gesti e nelle emozioni.

Un esistenzialismo radicale che arriva diretto alle domande che poi rimangono senza risposte, interrogativi lasciati lì fermi, fotografati. Non c’è stata narrazione, ma solo dei richiami presi da quelle stanze della memoria. Appunti, sulla presenza-assenza, sulla famiglia e sul tempo in un luogo che ha passato tutto questo.

Uno spazio che se potesse parlare racconterebbe di dialoghi, di sguardi, di paure, gioie e amori, vissuti proprio lì tra quelle pareti. In una sorta di sospensione, Chiara si è mossa alla ricerca di un frame come espressione dell’interiorità, in una forma quasi metafisica, al di là dell’osservazione e della descrizione.

Utilizzare e dare vita diversa ad una casa che è in una fase di passaggio e che ora è pronta a cambiare aspetto. Stanze vuote che per qualche ora, sono tornate a vivere con e nell’arte, in un inconsueto incontro.

Tommasi che da anni lavora con immagini fotografiche e videoinstallazioni. Il progetto Open House è realizzato grazie a Immobiliare Med-Imm di Viterbo che, a conclusione degli eventi d’arte contemporanea (quattro eventi in quattro diversi luoghi), produrrà un catalogo.

Il secondo appuntamento sarà a primavera inoltrata in un altro luogo e con un altro artista.

9 gennaio, 2018

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564