--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Gentiloni attacca Raggi: “Comune poco efficiente” - La sindaca: “Chiacchiere da campagna elettorale”

“Non si può governare la capitale gestendo le emergenze”

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Paolo Gentiloni

Il premier Paolo Gentiloni

 

Virginia Raggi

Virginia Raggi

Roma – “Non si può governare la capitale gestendo le emergenze”. Duro attacco di Paolo Gentiloni a Virginia Raggi.

Il presidente del consiglio, intervenuto oggi all’inaugurazione della “Costituente per Roma” promossa da Roberto Giachetti al Tempio di Adriano, non ha risparmiato giudizi al vetriolo sull’operato della giunta guidata da Raggi, criticando anche l’atteggiamento dell’amministrazione capitolina nei confronti del governo.

“Roma non si può governare solo cercando di gestire le emergenze – ha dichiarato Gentiloni -. C’è bisogno di prospettive a lungo termine, ma quest’amministrazione non è il massimo dell’efficienza e farebbe fatica”.

“Noi siamo il governo del paese – ha proseguito il premier – e non possiamo non avere uno spirito di collaborazione nei confronti delle criticità di Roma, anche se talvolta dall’altra parte questa collaborazione è accolta con sospettosa riluttanza”.

L’affondo nei confronti della giunta Raggi è arrivato anche dal ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda: “Vorrei istituzionalizzare il tavolo per Roma, ma c’è bisogno dell’impegno politico della sindaca. Finora materialmente non ho avuto una controparte, le risposte sono sempre ‘non vengo’, ‘ho da fare’, ‘forse mando qualcuno’… In questa maniera, si resta sulla riva del fiume ad aspettare che passi il cadavere”.

A distanza di poche ore, la pepata risposta del primo cittadino pentastellato: “Per governare questa città servono i decreti attuativi della legge su Roma Capitale, che il governo ancora ci fa mancare – ha affermato Raggi -. In compenso arrivano chiacchiere prima del voto. In questi mesi c’è stata collaborazione proficua con più di un ministro, anche se non urlata sui media. Spero che si mettano da parte le polemiche scatenate solo dalla smania elettorale di qualcuno”.

12 gennaio, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR