--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Omicidio del Riello - La difesa del 24enne ricorre in cassazione contro la sentenza di patteggiamento in secondo grado

Pena troppo alta, Battaglia chiede l’annullamento

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Sabato Louis Francesco Battaglia

Sabato Louis Francesco Battaglia

 

Federico Venzi

Federico Venzi

Viterbo – Delitto del Riello: “Troppi nove anni e dieci mesi”. Sabato Battaglia ricorre in Cassazione e chiede l’annullamento della sentenza d’appello.

E’ il 25enne viterbese accusato di omicidio volontario, condannato in primo grado a 12 anni, nel luglio 2016, con lo sconto di un terzo della pena del rito abbreviato. 

Lo scorso 14 settembre ha patteggiato nove anni e dieci mesi in appello per omicidio volontario. Primo in Italia a beneficiare dell’opportunità di “concordato” dopo la riforma Orlando. 

Adesso arriva, a sorpresa, il ricorso in cassazione, presentato dall’avvocato Domenico Noto, del foro di Reggio Calabria.

“Per il mancato riconoscimento delle attenuanti generiche nella loro massima misura e contraddittorietà della pronuncia, che emerge  dal testo del provvedimento impugnato”, scrive il legale, per il quale la pena detentiva avrebbe dovuto essere nove anni e quattro mesi e la sentenza di patteggiamento in appello di conseguenza va annullata dalla suprema corte. 

Il gup aveva riconosciuto a Battaglia le circostanze attenuanti generiche, in ragione della giovane età e dell’ammissione di responsabilità in sede di interrogatorio di garanzia, ma in misura inferiore a un terzo dovendosi tenere conto “degli aspetti negativi della personalità dell’imputato che ha agito sulla base di motivi assolutamente banali allontandosi poi con estrema freddezza dal luogo del reato”. 

L’avvocato Noto fa però notare come, applicando anch’essi le attenuaneti generiche non nella massima misura, i giudici di secondo grado giungano però a conclusioni diverse. “L’aggressione del Battaglia – scrivono i magistrati d’appello – è stata posta in essere a seguito del comportamneto molesto posto in essere dal Venzi… l’imputato ha reagito … ad un comportamento molesto e fastidioso di un uomo a lui estraneo che, nel cuore della notte, aveva inziato a importunare lui e la sua compagna”.

Per la difesa, Battaglia sarebbe scappato “perché convinto di doversi allontanare da una situazione di pericolo, non certo per abbandonare la vittima al suo destino e conquistare l’impunità”. E ancora: “Le considerazioni di carattere comportamentale e psicologico elaborate dal giudice si riducono a meri sillogismi che in alcun modo avrebbero potuto influire sull’estensione del beneficio premiale irrogato”.

Per quanto riguarda invece la paventata futilità dei motivi: “La valutazione risulta essere assolutamente discrezionale e non basata su elemneti concreti, smentita dalla narrazione di quegli attimi concitati e convulsi offerta dalla fidanzata e dallo stesso indagato, che immediatamente ammise di avere agito perchè animato dalla convinzione di dovere difendere la fidanzata dalle insidie di due uomini adulti e in evidente stato di ebbrezza alcolica”. 

Il gup aveva disposto in primo grado anche 50mila euro di provvisionale per la madre della vittima più un risarcimento anche agli altri parenti, i fratelli, da stabilire in sede civile. Provvisionale confermata anche dai giudici d’appello. Gli  avvocati Luca Tedeschi e Samuele De Santis, che assistono i  familiari del 44enne di Caprarola, Federico Venzi, avevano chiesto mezzo milione di euro.

Silvana Cortignani


Condividi la notizia:
9 gennaio, 2018

Omicidio del Riello ... Gli articoli

  1. Battaglia di nuovo in carcere, il difensore: "Ce lo aspettavamo"
  2. Omicidio del Riello, Battaglia torna in carcere
  3. "Non auguro a nessuno di incontrare per strada l'omicida del figlio"
  4. Omicidio del Riello, Battaglia chiede i domiciliari a casa della madre
  5. "Sarebbe un'attenuante risarcire la mamma e i fratelli di Federico"
  6. "Perché si vuole riabilitare un ragazzo violento?"
  7. Omicidio del Riello, Battaglia fuori dal carcere
  8. "Sarebbero poco rassicuranti per tutti i domiciliari a Battaglia"
  9. "E ora Battaglia fuori dal carcere..."
  10. Omicidio del Riello, 9 anni e 10 mesi a Battaglia
  11. Omicidio del Riello, si torna in aula
  12. Sabato Battaglia non è un mostro
  13. "Per la morte di Venzi chiederemo i soldi allo stato"
  14. "Un totale disprezzo della vita"
  15. Sabato Battaglia condannato a 12 anni
  16. Omicidio del Riello, conto alla rovescia per la sentenza
  17. "Una tragedia che ha distrutto due famiglie"
  18. Chiesti 12 anni per Battaglia
  19. Omicidio del Riello, oggi la sentenza
  20. Omicidio del Riello, udienza lampo
  21. Omicidio del Riello, processo a Battaglia
  22. Omicidio del Riello, a giugno il processo
  23. Omicidio del Riello, Battaglia chiede l'abbreviato
  24. Omicidio del Riello, la procura vuole il processo subito
  25. La difesa in Cassazione: "Battaglia non voleva uccidere"
  26. Venzi soffocato dal suo stesso sangue
  27. Omicidio del Riello, chiesto un mese per l'autopsia
  28. Omicidio del Riello, si allungano i tempi per l'autopsia
  29. Omicidio del Riello, Battaglia ricorre in Cassazione
  30. Sabato Battaglia resta in carcere
  31. Il Riesame prende tempo su Sabato Battaglia
  32. Oggi il Riesame per Sabato Battaglia
  33. Omicidio del Riello, ascoltata la fidanzata di Battaglia
  34. Sabato Battaglia via da Mammagialla
  35. Omicidio del Riello, slitta l'udienza per Sabato Battaglia
  36. Omicidio del Riello, Battaglia davanti al Riesame lunedì
  37. Omicidio del Riello, Battaglia davanti al Riesame
  38. Venzi voleva chiamare i carabinieri
  39. Raccolta fondi per l'omicida
  40. Venzi voleva difendere la ragazza
  41. Omicidio del Riello, denunciati due amici di Battaglia
  42. Omicidio del Riello, Battaglia resta in carcere
  43. Omicidio del Riello, chiesti i domiciliari per Battaglia
  44. "Battaglia si sente vittima di un'aggressione"
  45. Omicidio del Riello, Battaglia figlio di un pentito di camorra
  46. Pugni letali al viso e alla trachea
  47. L'omicida del Riello è un ventiduenne
  48. Pestato a morte, un fermo per omicidio
  49. Pestato e ucciso al Riello
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR