Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - La procura: "Rinvio a giudizio anche per il Re delle slot Francesco Corallo"

Riciclaggio, chiesto il processo per Fini e i Tulliani

Condividi la notizia:

Gianfranco Fini

Gianfranco Fini

Giancarlo Tulliani

Giancarlo Tulliani

Roma – Riciclaggio, la procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex presidente della Camera, Gianfranco Fini, per la sua compagna Elisabetta Tulliani, per il padre e il fratello di quest’ultima, Sergio e Giancarlo, e per il Re delle slot Francesco Corallo.

Lo scrive il Corriere della Sera, che spiega: “Per la procura di Roma, i cinque sarebbero coinvolti in una serie di operazioni finanziarie a cominciare da quella legata all’appartamento di Montecarlo (che una contessa aveva lasciato in eredità ad An) che Giancarlo Tulliani avrebbe acquistato con i soldi di Francesco Corallo, il ‘re delle slot’, attraverso la creazione di due società off-shore, la Printemps e la Timara: una spesa di poco superiore ai 300mila euro nel 2008 quando la cessione dell’immobile nel 2015 fruttò un milione e 360mila dollari. Un’operazione di compravendita che Fini avrebbe autorizzato senza sapere (così si è giustificato davanti agli inquirenti) che dietro c’era suo cognato”.

I magistrati di piazzale Clodio “hanno firmato la richiesta di rinvio a giudizio che coinvolge complessivamente dieci persone, tra cui lo stesso Corallo e l’ex parlamentare di An Amedeo Laboccetta, deputato napoletano di Forza Italia nonché vice coordinatore campano azzurro, che rispondono, con altri quattro, di associazione per delinquere”.


Condividi la notizia:
23 gennaio, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR