--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - "Non si può scherzare sulla pelle dei bambini", scrive il ministro della salute Beatrice Lorenzin

Rivolta contro Virginia Raggi: “Sui vaccini sei fuorilegge”

Condividi la notizia:

Vaccino

Vaccino

Roma – Non si ferma la polemica sui vaccini tra il ministro della salute Beatrice Lorenzin e Virginia Raggi dopo la lettera con cui il sindaco di Roma ha informato della mozione, approvata nei giorni scorsi dall’assemblea capitolina, sulla necessità di rispettare la continuità didattica ed educativa per tutti gli alunni non ancora vaccinati.

“Il percorso interpretativo proposto si pone in palese violazione della legislazione vigente”, afferma il ministro della salute in una lettera di risposta alla prima cittadina.

Sulla stessa linea anche il presidente dell’istituto superiore di sanità Walter Ricciardi secondo cui la posizione di Virginia Raggi: “E’ antiscientifica e contro la legge. Mi rammarica pensare che arrivi proprio da chi dovrebbe garantire la salute dei cittadini”.

Intanto la Regione Lazio puntualizza che “il tasso di copertura dei vaccini obbligatori nella città di Roma e nella regione Lazio per polio, difterite, tetano, pertosse, epatite B, haemophilus influenzale di tipo B (esavalente) ad oggi sfiora il 97%. Considerevoli
incrementi fino al 96% anche per morbillo, parotite, rosolia ed anche la varicella, la cui obbligatorietà parte dai nati 2017, è molto alta. Un risultato eccellente”, scrive la Pisana in una nota, “ogni polemica rischia ora di generare solo disorientamento. Tutte le strutture sanitarie assieme all’ufficio scolastico regionale stanno collaborando nel migliore dei modi affinché sia garantito il diritto alla salute e il diritto alla formazione educativa”.

Già in mattinata Lorenzin aveva avvertito: “Non si può scherzare sulla pelle dei nostri bambini. Il decreto #vaccini è stato studiato anche per tutelare quei bambini troppo piccoli per essere vaccinati e quelli affetti da malattie per le quali non possono accedere alle vaccinazioni. Ricordo che sia il consiglio di stato che la corte costituzionale si sono espressi chiaramente rispetto alla mozione del Veneto e non vorrei che amministrazioni comunali guidate da NoVax portassero avanti posizioni molto pericolose per la salute pubblica”.


Condividi la notizia:
2 febbraio, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR