--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - La Lega presenta i suoi candidati in parlamento e regione - Fusco e Saltamartini danno la carica

“Matteo Salvini il miglior leader che l’Italia possa avere”

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Viterbo - Lega - La presentazione dei candidati

Viterbo – Lega – La presentazione dei candidati

Barbara Saltamartini

Barbara Saltamartini

Tiziana Mancinelli ed Enrico Maria Contardo

Tiziana Mancinelli ed Enrico Maria Contardo

Roberto Iannelli

Roberto Iannelli

Giovanni Bartoletti

Giovanni Bartoletti

Valentina Brachino

Valentina Brachino

Pietro Matteucci

Pietro Matteucci

Luca Tofone

Luigi Tofone

Maria Elisa Pezone

Maria Elisa Pezone

Gianfranco Rufa

Gianfranco Rufa

Viterbo – “Matteo Salvini il miglior leader che l’Italia possa avere”. La Lega sceglie uno storico pub di Viterbo per presentare la sua squadra a regione e parlamento.

Al Toto’s, Barbara Saltamartini, deputata uscente e candidata alla camera, mette subito in chiaro, anche a Viterbo e nell’intera regione a cosa puntano i leghisti Ottenere anche un solo voto in più rispetto agli altri partiti della coalizione. Per far ottenere l’incarico da premier a Salvini.

Nella settimana di Sanremo, i leghisti hanno un presentatore che non è da meno a Claudio Baglioni. Giovanni Bartoletti. Pure lui come il cantautore, fa altro nella vita, l’avvocato.

Annuncia con enfasi Umberto Fusco. La sua corsa per il senato la fa in trasferta, nel collegio uninominale di Guidonia – Rieti. Rappresenta tutta la coalizione. “Dopo un lavoro enorme – osserva Fusco – lungo nove anni. Oggi siamo nelle condizioni di rappresentare tutto il territorio. Speravo di riuscire a inserire altre persone qui sul territorio, ma non mancherà l’occasione ai prossimi impegni”.

Mette in guardia da persone che all’ultimo potrebbero avvicinarsi al partito e guarda al 5 marzo, quando sarà il momento di pensare alle comunali a Viterbo. “Ci proporremo in modo forte per cambiare la città”.

Mentre immagina una sua “successione” alla guida del partito a livello provinciale. “Credo sia giusto non ripropormi, dando spazio ad altri”.

Alla camera, nel collegio della Tuscia c’è Tiziana Mancinelli, giornalista. “Nel mio lavoro – osserva Mancinelli – percepisco il forte disagio sul territorio e penso che Salvini sia la risposta giusta a questo malessere. Rimette al centro il cittadino. Lo dicono tutti, ma la Lega lo fa”.

Nel proporzionale c’è anche Enrico Maria Contardo: “Il candidato più votato diventerà presidente del consiglio. Vogliamo fortemente Matteo Salvini e daremo il massimo affinché avvenga”.

Barbara Saltamartini è vice capogruppo uscente alla camera per la Lega. “Grazie a Umberto Fusco – sottolinea Saltamartini – oggi abbiamo questa squadra in tutto il Lazio. Ha operato, all’inizio in solitaria e se non ci fosse stato lui, oggi non ci saremmo nemmeno noi, con le spalle coperte dal suo lavoro”.

Quindi i temi della battaglia politica, la bassa natalità: “Che non si combatte facendo entrare immigrati, ma aiutando le giovani coppie, che magari quando hanno figli si trovano le porte chiuse all’asilo nido. In lista d’attesa, perché prima c’è qualcuno che magari è ospitato e nemmeno rispetta le regole cui sono tenuti gli italiani”.

Lo stop all legge Fornero, all’immigrazione clandestina, la sicurezza per le famiglie, il no allo ius soli e una bordata ai 5 stelle: “Sbandierano l’onestà – dice Saltamartini – ma se poi sono incapaci, dell’onesta a me poco interessa. A che serve se non riuscite a governare Roma, Guidonia, Civitavecchia? Figuriamoci cosa potrebbero fare in parlamento”.

Al senato, nel collegio che comprende la Tuscia, Gianfranco Rufa, laurea da farmacista. Ha scelto di non esercitare la professione, per proseguire l’attività di famiglia. Un farmacista che vende mobili. “Sono di Frosinone – precisa – ma vi voglio rappresentare e verrò tutte le volte che serve”.

Dal parlamento alla regione, la squadra è variegata. Roberto Iannelli è candidato a Roma, militare Antares. Quindi Valentina Brachino, commessa 28 anni. Si candida: “Perché vorrei che le cose cambiassero”.

Maria Luisa Pezzone, presidente dell’associazione Fibromalgia, porta in politica la sua battaglia: “Ho anche scritto un libro sull’argomento, il ricavato andrà a favore dell’associazione”.

Luigi Tofone arriva dall’aeronautica ed è responsabile Lega a Orte. “Il nostro territorio è da mettere a posto, Orte è un viavai. Venite la sera quando arriva l’ultimo treno da Roma. Scendono 200 persone, 199 sono…”. La parola che manca è non italiani.

Pietro Matteucci è medico ortopedico a villa Immacolata e il suo impegno politico è nella sanità. “Anche sul fronte della prevenzione – osserva Matteucci – per le malattie infettive, l’aids. Oggi i malati vivono una vita normale, possono essere in mezzo a noi, sono persone normali. Ma al tempo stesso aumentano i contadi, mancando la prevenzione”.

Brindisi augurale e poi ognuno per la sua strada. La campagna elettorale chiama. Una corsa lunga un mese in tutta la regione.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
7 febbraio, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR