Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Chiara Frontini presenta il nuovo progetto proposto da Viterbo2020

“Percorsi in rete per lo sviluppo economico e turistico”

Condividi la notizia:

Chiara Frontini

Chiara Frontini

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Lunedì 12 febbraio: affinché il turismo diventi il vero motore dello sviluppo economico di Viterbo, è necessario che tutto il centro storico di Viterbo e le bellezze delle frazioni vengano messi in rete e beneficino della presenza dei turisti.

Oggi, a seguito della messa in funzione degli ascensori, assistiamo al triste fenomeno di turisti occasionali che parcheggiano, visitano il Colle del Duomo e, forse, San Pellegrino, per poi riscendere e dirigersi verso altri lidi: in sostanza, nessun o limitato impatto economico per gli operatori viterbesi.

Per questo, “Percorsi in Rete” prevede una regolamentazione dei flussi con l’obbligo per gli autobus turistici di fermarsi al Parcheggio su Viale Raniero Capocci (per chi viene da nord) e alle Fortezze/San Pietro (per chi viene da Sud, e non a caso uno dei progetti più importanti di riqualificazione e rigenerazione urbana del nostro programma coinvolge Porta San Leonardo) così da permettere ai turisti di percorrere tutte le vie del centro storico e rappresentare un’opportunità per gli operatori commerciali.

Da questi punti di partenza, si snodano sei percorsi: per far comprendere concretamente ai cittadini l’impatto del progetto, grazie al supporto dell’ingegnere Luciano Proietti abbiamo elaborato i percorsi direttamente sulla mappa cittadina, identificando i monumenti di maggior pregio da visitare.

A questi, si aggiungeranno dei minibus turistici che, inizialmente nei weekend e, una volta a regime, con frequenza giornaliera, collegheranno il centro città con i più bei luoghi turistici degli ex Comuni: La Quercia, Bagnaia e Villa Lante, San Martino e Roccalvecce, con tutto il quadrante della Teverina.

Gli investimenti, che consistono nell’acquisto di segnaletica informativa e di arredo urbano, saranno coperti con i proventi dell’imposta di soggiorno: è infatti essenziale utilizzare questi fondi in maniera intelligente affinchè abbiano un impatto concreto e non vengano, come invece accade ora, dispersi in mille rivoli. Il progetto sarà realizzato entro Dicembre 2019 e vedrà la collaborazione delle associazioni attive nel settore turistico, oltre che delle guide e dei commercianti del centro.

Aumentare la permanenza media dei turisti nella nostra città, cosi ché il turista rappresenti una risorsa ed una opportunità di sviluppo economico: questo il nostro obiettivo strategico.

Nella scheda tecnica allegata è possibile trovare tutti i dettagli e le mappe dei sei percorsi.

A lunedì prossimo con il prossimo progetto!

Chiara Frontini
Movimento Civico Viterbo2020


Condividi la notizia:
12 febbraio, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR