Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Elezioni regionali - Egidi (Pd) parte in tour, domani Castiglione in Teverina e non sembra preoccupato dalle voci che vogliono il senatore preferire un altro candidato

“Sposetti appoggia altri e io faccio da solo…”

Condividi la notizia:

Andrea Egidi

Andrea Egidi

 

Ugo Sposetti

Ugo Sposetti

Viterbo – (g.f.) – “Sposetti appoggia Panunzi e io faccio da solo…”.

Andrea Egidi (Pd), onorando l’associazione che lo supporta nella campagna elettorale per la regione Lazio, si mette in cammino e inizia un tour elettorale che toccherà praticamente tutti i comuni della Tuscia.

Ma si mormora che Ugo Sposetti, senatore uscente, appoggi non lui, ma un altro candidato del Partito democratico, il consigliere uscente Enrico Panunzi. Per il quale starebbe anche organizzando iniziative.

Egidi, sollecitato sull’argomento dai giornalisti presenti, non sembra troppo preoccupato, nonostante sia stato a lungo legato al tesoriere Ds. “Faccio da solo – continua Egidi – per anni sono stato accusato d’essere un suo figlioccio. Adesso, se appoggia qualcun altro va bene. Sono abbastanza robusto per fare da me”.

E ha fiato a sufficienza per un lungo tour nella Tuscia. Partendo da Castiglione in Teverina, dove sarà domani alle 11.

“Entriamo nel vivo – osserva Egidi – il lavoro è stato impostato e cominciamo a girare, attività che non mi spaventa, abituato a fare nel mio ruolo, almeno 15mila chilometri l’anno. Conosco la provincia palmo a palmo”.

Egidi fa la prima promessa. “Non saranno i soliti appuntamenti elettorali – spiega il candidato Pd – intendiamo coinvolgere le realtà locali. Nel primo appuntamento, puntiamo sull’esperienza di fare comunità, in un paese simbolo del buon governo, con una lunga tradizione di sinistra e centrosinistra”.

Ci sarà un ospite. “Katiuscia Marini. La presidente della regione Umbria ha un rapporto forte con noi. Anche perché siamo consapevoli di come la provincia di Viterbo sia una realtà complessa, diversa da nord a sud.

Alla Teverina serve un rapporto migliore e più diretto anche con i governi regionali che stanno accanto a noi”.

Quindi, il bisogno di spiegare quanto di buono abbia portato avanti in cinque anni Zingaretti nel Lazio. “Ma non si vince solo raccontando quello che è stato fatto – avverte Egidi – ma anche facendo vedere il passo avanti che intendiamo fare.

Non tutto è stato risolto, rispetto alla situazione che il centrosinistra ha ereditato cinque anni fa e dovremo essere capaci di spiegare come vogliamo portare stabilmente la nostra regione a quel ruolo di primo piano che merita in Italia”.

Sanità, ma anche la viabilità e le prospettive che si possono aprire se Anas riacquisisce alcune arterie o le ferrovie, con l’uscita di Atac dalle concessioni. Tanto per rimanere in tema di cammino da fare.


Condividi la notizia:
2 febbraio, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR