Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

Lezioni-di-democrazia-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civita Castellana - In occasione del centenario della fine del primo conflitto mondiale parte l'iniziativa della biblioteca comunale

CiviTonica, al via la “Grande guerra”

Civita Castellana - La fontana a piazza Giacomo Matteotti

Civita Castellana – La fontana a piazza Giacomo Matteotti

Civita Castellana – In occasione del centenario della fine della prima guerra mondiale la biblioteca comunale di Civita Castellana E. Minio, i volontari del progetto In biblioteca del servizio civile nazionale e il team di CiviTonica organizzano la “Grande guerra”: una serie di incontri volti a promuovere la commemorazione di quella tragica esperienza, in cui la morte e la disperazione sono state una costante.

Un’occasione per offrire spunti di riflessione, soprattutto alle nuove generazioni, e per ricordare ancora una volta quanto il conflitto sia sinonimo di distruzione.

Il primo incontro, fissato per il 18 marzo alle 17 nella biblioteca comunale, prevede la proiezione del film “La grande guerra” un classico della drammaturgia italiana facente parte della produzione cinematografica del celeberrimo Mario Monicelli. Tra le varie star, spiccano Alberto Sordi, Vittorio Gassman e Silvana Mangano.

La pellicola vinse tre David di Donatello, il Leone D’Oro al Festival del Cinema di Venezia e due Nastri d’Argento. La vicenda raccontata ha come protagonisti il romano Oreste Jannacci e il meneghino Giovanni Busacca. I due, accusati di spionaggio dall’esercito Austro-Ungarico, vengono catturati e minacciati di fucilazione. Una tragica storia che porta sul set il valore di un’amicizia vera.

Il progetto prevede la proiezione di quattro film nell’ambito di Civitoniciak, la domenica pomeriggio, alle 17. L’8 aprile Uomini contro (1970) nella biblioteca comunale, il 20 maggioWar Horse (2011) al Mice, il 10 giugno The water diviner (2014) al Mice.

Il progetto prevede inoltre la presentazione di alcuni libri.

“Ospedale da campo. Memorie di un medico cattolico, dalla guerra di Libia a Caporetto”, di Filippo Petroselli, a cura di Gianni Scipione Rossi, Rubbettino Editore, pubblicato nel 2017, in collaborazione con Caffeina. Presentazione nella sala Conferenze della biblioteca comunale “Enrico Minio”, venerdì 20 aprile, alle 17,30. Interverranno: il giornalista e storico Gianni Scipione Rossi e Cristina Baldassini, docente di storia delle dottrine politiche, università di Perugia.

“Diario di vita militare 1915 – 1918” di Giuseppe Zadi, sergente, che operò prevalentemente contro le postazioni fortificate austro-ungariche, attestate lungo il corso del fiume Isonzo e sui monti San Michele e San Martino. Presentazione nella curia vescovile, venerdì 13 aprile, alle 17,30. Interverranno Luigi Cimarra e Augusto Ciarrocchi. Sarà presente Divo Zadi, vescovo emerito della diocesi di Civita Castellana.

13 marzo, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR