Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Serie C - Alle 14,30 la semifinale di ritorno sul campo del Cosenza - Gialloblù in netto vantaggio: si parte dal 3-1 del Rocchi

Coppa Italia, Viterbese in campo per la storia

di Samuele Sansonetti
Sport - Calcio - Viterbese - Daniele Celiento nel match di andata

Sport – Calcio – Viterbese – Daniele Celiento nel match di andata

Sport - Calcio - Viterbese - Simone Sini

Sport – Calcio – Viterbese – Simone Sini

Sport - Calcio - Viterbese - Alessio Benedetti

Sport – Calcio – Viterbese – Alessio Benedetti

Cosenza – Dimenticare l’andata e ripartire da zero. Con un discreto vantaggio già in tasca.

Saranno novanta minuti infuocati per la Viterbese, attesa dal Cosenza per la semifinale di ritorno della coppa Italia serie C. Per la finalissima c’è solo un posto e la sfidante dell’Alessandria si deciderà durante il match del Marulla, partendo ovviamente dal 3-1 di Viterbo.

All’andata, giocata nella Tuscia il 6 marzo, decisero un autogol di Pascali e le marcature di Jefferson e De Sousa. Nel mezzo è successo di tutto: le espulsioni di Mungo e Loviso (squalificati assieme a Corsi), il 2-1 provvisorio di Bruccini e il diluvio nella parte centrale dell’incontro, riuscito nell’impresa di rendere ancora più impervio il terreno di gioco.

Il Cosenza, che nel postpartita ha criticato aspramente l’operato dell’arbitro, vorrà vendicare in tutti i modi il presunto torto subito anche perché la coppa, dopo gli ultimi risultati in campionato, è diventato un obiettivo vitale.

Noni e reduci da quattro pareggi e una sconfitta, i rossoblù hanno tutto l’interesse a portare a casa una competizione che garantisce l’accesso ai playoff assieme alle terze classificate di ogni girone, piazzamento per cui la Viterbese è ancora in corsa ma non è affatto scontato.

Allora anche i gialloblù, ridimensionati dal ko subito a Siena, tengono particolarmente ad arrivare in fondo alla competizione nazionale. Per un piazzamento più comodo ma anche per la storia.

Si parte dal 3-1 del Rocchi dunque. E per andare avanti i ragazzi di Sottili possono giocare per due risultati su tre, senza considerare la possibilità di perdere con un gol di scarto (ipotesi scongiurata dalla guida tecnica).

L’unico risultato che porterebbe ai supplementari è il 3-1 per la squadra di casa, schierata da Braglia col solito 3-5-2 in cui mancheranno i tre squalificati più gli infortunati Bruccini e Pasqualoni. Per la Viterbese è invece ancora rebus sul modulo: la scelta è tra il 4-4-2 ‘Camilliano’ schierato nelle ultime due uscite di campionato o il 4-3-3, visto nei tre mesi precedenti e anche nella gara di andata.

Il fischio d’inizio è in programma alle 14,30 e la terna arbitrale sarà composta dal direttore di gara Alessandro Prontera della sezione di Bologna e dagli assistenti Pierluigi Della Vecchia di Avellino e Lorenzo Abagnara di Nocera Inferiore.

Samuele Sansonetti


La gara di andata: Viterbese, un grande passo verso la finale di Samuele Sansonetti


Cosenza – Viterbese
le probabili formazioni

COSENZA (3-5-2): Zommers, Dermaku, Casigliano, Pascali; Boniotti, Calamai, Palmiero, Trovato, Ramos; Perez, Tutino. 
Panchina: Saracco, Corsi, Idda, Baclet, D’Orazio, Carmigliano, Braglia.
Allenatore: Piero Braglia.

VITERBESE (4-3-3): Pini; Celiento, Rinaldi, Sini, Peverelli; Cenciarelli, Di Paolantonio, Benedetti; Vandeputte, Jefferson, Calderini.
Panchina: Iannarilli, Micheli, Ngissah, De Sousa, Mendez, Zenuni, Atanasov, Mosti.
Allenatore: Stefano Sottili.

Arbitro: Alessandro Prontera di Bologna.
Assistenti: Pierluigi Della vecchia di Avellino e Lorenzo Abagnara di Nocera Inferiore.


Coppa Italia serie C – fase finale
il regolamento della semifinale

Al termine del turno risulta qualificata al turno successivo la squadra che avrà ottenuto nei due incontri il maggior punteggio o, a parità di punteggio, la squadra che avrà segnato il maggior numero di reti nel corso delle due gare. Qualora risultasse parità nelle reti segnate si qualificherà la squadra che avrà segnato il maggior numero di reti in trasferta.

Verificandosi ulteriore parità si disputeranno due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno. Qualora nel corso dei due tempi supplementari le squadre avessero segnato lo stesso numero di reti, quelle segnate dalla squadra ospite avranno valore doppio. Qualora le squadre non avessero segnato alcuna rete, l’arbitro procederà a far eseguire i calci di rigore.


Coppa Italia serie C – fase finale
semifinali di andata

Alessandria – Pontedera 0-0
Viterbese – Cosenza 3-1

Coppa Italia serie C – fase finale
semifinali di ritorno

Pontedera – Alessandria 0-3 dcr
Cosenza – Viterbese (mercoledì 14 marzo)

14 marzo, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR