--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni regionali - Gran ballo degli eletti nella Tuscia

I tre consiglieri viterbesi saranno due: Panunzi e Blasi

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Il consigliere regionale Enrico Panunzi nel suo intervento

Il consigliere regionale Enrico Panunzi nel suo intervento

Silvia Blasi

Silvia Blasi

Luisa Ciambella

Luisa Ciambella

Viterbo – Chi saranno i prossimi consiglieri regionali? Non basta candidarsi, essere votati, ottenere preferenze.

Spoglio in tempo reale: Regionali Lazio provincia di Viterbo in tempo reale – cliccando sul link dei partiti le preferenze candidato per candidato – Regionali Lazio in tempo reale – Politiche e regionali – Affluenza e risultati

La legge elettorale è concepita in modo che per capirci qualcosa, la via più facile è affidarsi ai tarocchi. Esce il carro, se è quello dei vincitori è fatta. Esce il matto, un posto assicurato per il candidato ideale. Esce l’appeso, esito incerto.

Calcoli, pesi e contrappesi rendono complicata ogni previsione. Nel frattempo i candidati ballano.

Un paio di certezze dovrebbero esserci. Enrico Panunzi (Pd), con il suo carico di preferenze, si riconferma. Altrettanto per Silvia Blasi (M5s).

Ma si parla anche di un’ipotesi, in realtà abbastanza remota. Un terzo consigliere eletto nella Tuscia. Per capire chi potrebbe essere, occorre calcolare il numero di voti di ciascuna lista in proporzione con la popolazione, moltiplicato per due, sottraendo al risultato, gli anni del candidato, diviso per i chilometri percorsi in un anno, moltiplicato per il numero dei conduttori al festival di Sanremo.

L’identikit corrisponde a Luisa Ciambella. Potrebbe, si dice, rientrare tra i dieci consiglieri che rappresentano il premio di maggioranza alla coalizione vincente, il vecchio listino, destinati alla formazione vincente, quindi Zingaretti.

Siccome è previsto che ce ne deve essere almeno uno per provincia, il gioco è fatto. Uno c’è già e l’altro arriverà. Facile? Macché.

In base alla legge, la garanzia di almeno un rappresentante per provincia sarebbe già stata assegnata con il primo eletto, dal momento che il secondo scatterebbe con un risultato superiore al 33%. A Viterbo non è successo. Perciò, è molto probabile che il terzo posto virtuale della Tuscia sarà occupato da un consigliere, probabilmente di Roma.

Come conseguenza, ci sarà un rappresentante in più nella schiera di quelli che non ce l’hanno fatta. Gruppo che tra i nomi più noti comprende Filippo Rossi, che ha subito cambiato il suo logo, da +Europa a +Viterbo, candidandosi a sindaco del capoluogo, quindi due che sindaci lo sono già, Francesco Bigiotti e Sergio Caci, altrettanti responsabili provinciali di partito, Andrea Egidi e Dario Bacocco, ma pure il parecchio votato Daniele Sabatini e così Claudio Taglia, al suo secondo tentativo. Al terzo andrà meglio.

Quanta confusione. Meglio concentrarsi sulle certezze. Chi ha ottenuto zero preferenze, sono otto nella Tuscia, può realisticamente pensare di non essere eletto.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
7 marzo, 2018

Elezioni politiche e regionali 2018 ... Gli articoli

  1. Polverini, Gasparri, Bongiorno dalla Tuscia al parlamento
  2. Fioroni fuori, Sabatini il più votato di FI ma non eletto
  3. "A Ronciglione Pd al 67,85% e M5s al 59,33%”
  4. "Zingaretti non ha la maggioranza, abbia approccio costruttivo con l'opposizione"
  5. Eletti Silvia Blasi ed Enrico Panunzi
  6. Oltre un milione di voti per Zingaretti (33,26%) - Parisi (31,49 %) - Lombardi (27,26 %)
  7. Fioroni, buona incidenza sulla coalizione di centrosinistra
  8. "Zingaretti può costituire una risorsa per il Pd"
  9. Zingaretti presidente ma a Viterbo "vince" Parisi
  10. "Il mio ingresso in regione? E' legato al fattore 'C'"
  11. Daniele Sabatini il più votato a Viterbo
  12. Zingaretti presidente (33,23%) - Parisi (31,44 %) - Lombardi (27,20 %)
  13. "Una Tuscia connessa e al centro di un processo di sviluppo"
  14. "Salvini deve fare il presidente del consiglio"
  15. "Le dimissioni non si annunciano, si danno"
  16. "Il centrodestra è unito e da qui ripartiamo"
  17. Panunzi rieletto e al comitato elettorale è festa
  18. "300mila voti in più nel Lazio rispetto alle politiche"
  19. Zingaretti verso la riconferma
  20. Zingaretti primo tallonato da Parisi
  21. Panunzi fa il pieno di preferenze a Viterbo, segue Daniele Sabatini
  22. Zingaretti torna in testa, Parisi secondo e terza Lombardi
  23. Parisi in testa, Zingaretti terzo
  24. "Continuerò il mio impegno politico al servizio della mia comunità"
  25. Gioia, sonno e tanta voglia di partire con "un'altra storia"...
  26. Parisi supera Lombardi, Zingaretti sempre primo
  27. Rotelli deputato, Battistoni e Fusco senatori
  28. Zingaretti al 34,4%, Lombardi al 31,9% e Parisi al 26,8%
  29. Mauro Rotelli eletto deputato
  30. Umberto Fusco eletto senatore
  31. Fioroni fuori dal parlamento, nell'uninominale è terzo
  32. Matteo Salvini: “A Viterbo abbiamo ottenuto il 18,05%”
  33. Fioroni fuori dal parlamento, nell'uninominale è terzo
  34. Flop di Boldrini, D'Alema, Grasso e Franceschini
  35. Rotelli (FdI) e Battistoni (FI) i più votati a Viterbo, M5s primo partito
  36. A Viterbo, Rotelli 16mila voti e Battistoni quasi 15mila
  37. A Viterbo, Rotelli 16mila voti e Battistoni quasi 15mila
  38. Mauro Rotelli (FdI) e Francesco Battistoni (FI) verso la vittoria
  39. Mauro Rotelli (FdI) e Francesco Battistoni (FI) avanti
  40. “Un'ora e quaranta per votare e la gente se ne andava..."
  41. Politiche e regionali - Affluenza e risultati
  42. Nella Tuscia ha votato il 76,04%
  43. Movimento 5 stelle primo partito con oltre il 30%
  44. Battistoni 194 voti, Cozzella 146, Mazzoli 122
  45. Movimento 5 stelle primo partito, centrodestra prima coalizione
  46. Nicola Zingaretti avanti
  47. Movimento 5 stelle primo partito
  48. Due ore per votare... Vergogna! Vergogna! Vergogna!
  49. Alle 19 ha votato il 56,76%
  50. Alle 12 ha votato il 17,59%
  51. Politiche e regionali - Affluenza e Risultati
  52. "Dopo cinque anni di Zingaretti il Lazio è diventata una regione peggiore"
  53. "Nella Tuscia più impulso a mobilità, turismo e distretto di Civita"
  54. "Due le priorità per la Tuscia: Belcolle e il comparto della ceramica"
  55. "La Tuscia deve essere al centro di un processo di sviluppo"
  56. "Il M5s sta portando avanti una rivoluzione morale e culturale"
  57. "Il vero rischio per il paese è rappresentato da Salvini e Di Maio"
  58. "I 5 stelle vogliono illuminare la scena politica"
  59. “Lavoro, ambiente e lotta alle disuguaglianze"
  60. "Lavoro, sicurezza e rilancio del territorio"
  61. Elezioni politiche e regionali, ecco come si vota
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR