--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Economia - Lo fa sapere Confesercenti - L'occupazione delle camere oscilla tra l’80 e l’85 %

“Turisti in aumento per le festività pasquali nel Lazio e nella Tuscia”

Condividi la notizia:

Vincenzo Peparello (Confesercenti)

Vincenzo Peparello (Confesercenti)

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Ottima presenza di turisti su tutto il territorio del Lazio e nella Tuscia, un dato un po’ in controtendenza con quello nazionale che vede un calo del -1,2% rispetto alla Pasqua del 2017.

L’occupazione delle camere, sia per gli alberghi che per le strutture extralberghiere ad oggi oscilla tra l’80 e l’85 % nella capitale con un piccolo aumento degli stranieri europei commisurato da un lieve calo di turisti italiani.

Roma, come ovvio, fa registrare un lieve aumento rispetto al 2017 che era del 2,7. Anche nelle province e, in particolare, nella Tuscia, salgono le prenotazioni con un picco nei luoghi turistici e fino al 75%.

Per le vacanze Pasquali, tra Roma e Lazio, secondo la stima della Confesercenti si potrebbero sfiorare i 650.000 arrivi. Un trend in crescita rispetto ad altri territori italiani.

Altre al settore recettivo anche gli esercizi pubblici sono speranzosi di fare il tutto esaurito, ma le prenotazioni in questo settore sono arrivate a ridosso delle festività e spesso complice di questo è il clima che può condizionare gli incassi. Nei territori in particola modo nelle coste, sarà come sempre tutto esaurito per la giornata di Pasquetta con la classica gita fuori porta dei romani.

Ma anche le migliaia di guide turistiche stanno scaldando i motori. Sono pronte all’apertura dell’alta stagione e all’arrivo massiccio dei gruppi. Gli stabilimenti balneari invece sono alle prese con gli ultimi ritocchi prima dell’apertura.

“E’ un’ ottima notizia quella che proviene dalle imprese del turismo che ci fa bene sperare per la stagione e non solo – sottolinea Vincenzo Peparello, responsabile regionale per il turismo della Confesercenti e presidente della Confesercenti di Viterbo -. Questo significa che abbiamo lavorato bene e che tutte le iniziative intraprese per dare spessore turistico al territorio viterbese stanno ottenendo buoni risultati. Certo i problemi rimangono e sono tantissimi. Il problema dell’abusivismo dilagante nel settore ricettivo/extralberghiero, l’assenza di una sensibilità politica verso le occupazioni di suolo pubblico degli esercizi pubblici, ed infine la demoralizzazione dei gestori degli stabilimenti balneari che con la famosa normativa Bolkestein sono bloccati dal fare investimenti. Comunque i buoni segnali che arrivano dalle presenze per le festività pasquali sono un buon preludio per la stagione turistica del 2018″.

Cat – Confesercenti Viterbo


Condividi la notizia:
30 marzo, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR