Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Salute - Il Cnr fa il punto della situazione in Italia: 963mila i cittadini interessati di cui 315.523 solo nella Tuscia

“Arsenico, troppi comuni sforano il limite di legge”

Condividi la notizia:

Viterbo - Dearsenificatore di Monte Jugo

Viterbo – Dearsenificatore di Monte Jugo

Viterbo – “Arsenico, troppi comuni sforano il limite di legge”.

A ribadirlo in una nota è il Cnr (consiglio nazionale delle ricerche) che fa il punto sulla situazione delle acque in Italia.

Stando ai dati sono 110 in tutto i comuni che non rispettano il tetto massimo di 10 microgrammi per litro (90 nel Lazio e 11 in Toscana). Più di 963mila cittadini interessati di cui 315.523 soltanto nella provincia di Viterbo.

 

“L’emergenza è tutt’altro che superata – sottolinea il Cnr -, ma i comuni con livelli elevati, come molti nel Viterbese, possono ottenere una deroga che alza il limite massimo a 20. Si tratta di “concessioni” triennali e gli stati membri dell’Ue possono richiederle per un numero massimo di tre volte per risolvere i problemi che non consentono il temporaneo rispetto del valore”.

Nel complesso, conclude la ricerca del Cnr “in Italia l’acqua è di buona qualità tanto che abbiamo il terzo posto in Europa. La presenza di arsenico è abbastanza diffusa ed è legata all’assetto geologico”, in particolare all’origine vulcanica delle rocce.


Condividi la notizia:
20 aprile, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR