Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

San Lorenzo Nuovo - Il direttivo Pd attacca il sindaco Massimo Bambini

“Il bilancio di previsione merita di essere bocciato senza appello”

San Lorenzo Nuovo

San Lorenzo Nuovo

San Lorenzo Nuovo – Riceviamo e pubblichiamo – I toni trionfalistici con cui il sindaco Massimo Bambini ha comunicato alla stampa l’approvazione del bilancio di previsione 2018/2020 fanno sorgere spontaneo un dubbio: forse il sindaco è più convincente con “la penna” che come amministratore.

Spontaneo, legittimo dubbio tenuto conto che, nella realtà, il bilancio in questione è basato davvero sul nulla.

Il sindaco Bambini che quando era in minoranza gridava contro le tasse, afferma ora “non ci sono aumenti di tariffe”. Bella trovata. Il Massimo le ha già portate al massimo. E pensare che, per decisione statale, la Tasi potrebbe anche essere eliminata.

Il sindaco Bambini parla di una riduzione della tassa rifiuti. Peccato che il bilancio mostri un’entrata superiore a quella dell’anno passato.

Il sindaco Bambini promette una riduzione del ticket della mensa scolastica però dal prossimo anno in occasione delle elezioni comunali.
Aumentate le tariffe per il parcheggio al lago. E’ questo il sistema per favorire il turismo? Turismo che vede un’assegnazione annuale di 5.750 euro.

Così come l’agricoltura, altra importante risorsa economica del nostro territorio, a cui è stato riservato uno stanziamento annuale di 1.500 euro.
Nessun futuro per il turismo e per l’agricoltura. Del tutto dimenticati i settori dell’artigianato e del commercio.

Nessun futuro per San Lorenzo Nuovo le cui esigenze prioritarie sembrano risultare sconosciute al sindaco, alla sua giunta, alla sua maggioranza.
Guarda caso, il sindaco Bambini non accenna, nel suo comunicato stampa, all’aumento del canone di affrancazione dei livelli che gravano su gran parte dei terreni, oggi anche edificati. Da poche centinaia di euro il canone di affrancazione passa a diverse migliaia di euro. Il cittadino sembra essere trattato come bancomat.

Guarda ancora il caso, il sindaco Bambini non accenna al sostanzioso contributo statale ricevuto per i migranti presenti sul territorio comunale.
E’ perfino inutile da parte dell’opposizione presentare emendamenti.

Qualunque proposta è stata sempre respinta senza il minimo confronto. Il Bilancio di previsione 2018/2020 merita di essere bocciato senza appello.

Direttivo Pd San Lorenzo Nuovo 

13 aprile, 2018

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564