--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Motori - Temperature estive e una buona cornice di pubblico hanno caratterizzato la 22esima edizione della corsa per auto storiche - Vincitore assoluto Stefano Peroni su Martini Mk 32

Cronoscalata lago Montefiascone, che fascino

di Samuele Sansonetti
Condividi la notizia:

Sport - Motori - La cronoscalata lago Montefiascone -Antonio Viel su Osella Pa 9

Sport – Motori – La cronoscalata lago Montefiascone -Antonio Viel su Osella Pa 9

Montefiascone – Gas e adrenalina. Uno spettacolo senza tempo.

E’ terminata da poco la 22esima cronoscalata lago Montefiascone, quasi cinque chilometri di arrampicata in salita per le 120 auto auto storiche e moderne di tutti i marchi più celebri.

Multimedia: La cronoscalata lago Montefiascone – video

Forse quest’anno è andata anche meglio rispetto alle recenti edizioni: temperature estive e una buona cornice di pubblico hanno accompagnato un’edizione ricca di emozioni e divertimento.

Il percorso, rimasto sempre lo stesso, è comunque una garanzia: dal chilometro 5+150 al chilometro 0+400 della strada provinciale via del Lago, rigorosamente percorsa in salita dai bolidi storici che rievocano un passato fatto di fascino e passione.

Stefano Peroni su Martini Mk 32


L’infallibile richiamo estetico del vintage ha fatto centro, richiamando curiosi e appassionati lungo il tracciato per osservare le vetture e i colori del lago di Bolsena posto sullo sfondo, incaricato di rendere la manifestazione nata nel ’61 ancor più interessante.

_MG_2534Ildebrando Motti su Porsche Carrera Rs


Se ottenere un buon tempo di gara è motivo di orgoglio, la cronoscalata è innanzitutto un racconto di sentimenti, condivisione, vanità, prestigio e voglia di stupire. Valida per il campionato italiano della montagna e per il trofeo italiano della montagna, è stata anticipata dalla 32esima Camucia – Cortona dell’8 aprile e sarà seguita dalla Scarperia – Giogo del 13 maggio.

Dopo le qualifiche di ieri la corsa vera e propria è partita stamani alle 9,30. Con le vetture suddivise in sei categorie (compresa quella riservata alle auto moderne) a seconda dell’anno di costruzione. Tvr, Lucchini, Jaguar, Bmw, Alfa Romeo, Ferrari e Porsche, solo per citare alcune case, hanno infiammato il percorso lungo le due manche di gara.

_MG_2665Claudio Conti su Tvr Griffith


Nel primo pomeriggio, infine, andrà in scena la premiazione dei vincitori all’hotel La carrozza d’oro: per il primo raggruppamento Angelo De Angelis (Nerus Silhouette) con 5’13.81, per il secondo raggruppamento Giuliano Peroni (Osella Pa3) con 4’25.36, per il terzo raggruppamento Andrea Fiume (Osella Pa8/9) con 4’42.78, per il quarto raggruppamento Walter Marelli (Osella Pa9/90) con 4’15.58 e per il quinto raggruppamento il vincitore assoluto Stefano Peroni (Martini Mk 32) con 4’13.51.

Samuele Sansonetti


Condividi la notizia:
22 aprile, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR