--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Furti agli anziani - Grotte di Castro - Rintracciato in poche ore dai carabinieri ha restituito i soldi alla vittima, ma è comunque stato denunciato

“La vuole la statuetta di padre Pio?”, e le ruba 300 euro…

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

La caserma dei carabinieri di Grotte di Castro

La caserma dei carabinieri di Grotte di Castro

Carabinieri

Carabinieri

Grotte di Castro – (r.s.) – Da Secondigliano, quartiere nella periferia nord di Napoli, alla Tuscia. Per vendere statuette e santini di padre Pio. Peccato fosse un furto.

Ieri a Grotte di Castro un uomo ha bussato alla porta di casa di un’anziana signora per venderle statuette e santini di padre Pio. Entrato nell’abitazione, dopo aver confuso la vittima, un’80enne, con una chiacchierata, le avrebbe rubato 300 euro mentre questa era intenta a prendere i dieci euro per il pagamento della statuina.

L’anziana, abilmente distratta, non si sarebbe accorta di nulla, lasciando andare via l’uomo. Solo più tardi avrebbe ritrovato il portafoglio vuoto, e ricostruito l’accaduto ha subito chiamato i carabinieri di Grotte di Castro. Che si sono precipitati in casa.

I militari dell’arma, arrivati sul posto, si sono resi conto che nella zona c’erano delle telecamere di sorveglianza. Passati al vaglio i video registrati, sarebbe stata individuata l’auto dell’uomo che aveva messo a segno il colpo. Dalla targa, i carabinieri sono riusciti a risalire all’intestatario della macchina che risultava residente a Secondigliano.

Allertati i militari napoletani, il ladro – già noto alle forze dell’ordine per precedenti specifici – sarebbe stato rintracciato questa mattina, quando i carabinieri gli sono piombati in casa. Preso alla sprovvista, l’uomo avrebbe ammesso il furto e restituiti i soldi all’anziana con un bonifico. È comunque stato denunciato per furto.

I carabinieri di Grotte di Castro sono al lavoro per accertare se il napoletano abbia messo a segno altri colpi in provincia.

Le raccomandazioni sono sempre le stesse, ma è utile ribadirle. Non far entrare nessuno in casa, soprattutto se si spacciano come dipendenti di aziende o enti pubblici e il loro arrivo non è anticipato da alcuna comunicazione ufficiale. Diffidare da chi regala oggetti e, in caso di sospetti, chiamare subito le forze dell’ordine.

12 aprile, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR