Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - L'evento è in programma sabato 21 aprile alle 18 allo Spazio Uni

Maria Morena Lepri ricorda Maria Callas

Maria Callas

Maria Callas

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Maria Callas: soprano dalla voce unica e dallo sguardo malinconico.

Un mito che affascina ancora a distanza di anni. L’opera lirica arriva a Uni Cosmesi rinnovando i consueti appuntamenti dedicati all’arte, alla bellezza, al benessere e alla valorizzazione della Tuscia.

Nel salotto di via Macel Gattesco prenderà posto Maria Morena Lepri, soprano, assistente museale del Mibact, diplomata in canto al conservatorio di Matera.

La cantante lirica vanta natali viterbesi e possiede un repertorio piuttosto esteso di musica sacra e profana. Collabora stabilmente con vari gruppi e formazioni vocali: Operaextravaganza, Laus Nova, Cappella musicale di San Rufino, ensemble “Floriano Canal” e Quintessenza italiana.

L’intervento di Maria Morena Lepri – dal titolo “Sempre libera degg’io” rendez-vous con Maria Callas – intenderà soffermarsi sulle tappe più significative della biografia di Maria Callas, ripercorrendo la fortunata carriera artistica ma anche le sofferte storie d’amore del celebre soprano.

All’interno dello Spazio Uni è possibile visitare la mostra di Veronica Hadjiphani Lorenzetti dal titolo “Tesori nascosti in un Roseto: i Cinorrodi dalla Cosmesi alla Salute”.

L’appuntamento con Maria Morena Lepri è fissato per sabato 21 aprile alle 18 allo Spazio Uni di via Macel Gattesco (piazza delle Erbe). L’ingresso è libero.

Rita Corsi
Uni Cosmesi della Tuscia

16 aprile, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR