Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

Lezioni-di-democrazia-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tarquinia - La quarta edizione si terrà dal 12 al 14 aprile

Tutto pronto per il Certame nazionale cardarelliano

Tarquinia - Iss Cardarelli

Tarquinia – Iss Cardarelli

Tarquinia – Tutto pronto per la quarta edizione del Certame nazionale cardarelliano, che si terrà a Tarquinia dal 12 al 14 aprile.

Da Lombardia, Veneto, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Campania, Calabria e Sicilia arriveranno nella capitale etrusca 39 studenti per misurarsi nell’analisi di un testo di Vincenzo Cardarelli inerente al tema del viaggio.

La manifestazione, promossa e organizzata dall’Iiss “V. Cardarelli”, ha il patrocinio del Comune di Tarquinia, delle Fondazioni Carivit e Cariciv, dei dipartimenti Dibaf e Disucom dell’Università della Tuscia e della Società Tarquiniense d’Arte e Storia. Il debutto è previsto per giovedì 12 aprile al Cinema Etrusco di Tarquinia, con una proiezione molto speciale: il cortometraggio “L’ultima spiaggia”, dedicato al poeta tarquiniese e prodotto da Minimumfax. Sarà presente l’autore del film, lo scrittore Fabio Stassi, che racconterà agli studenti il suo incontro letterario con Cardarelli e svelerà i motivi che lo hanno ispirato nella creazione del film.

Entusiasta la dirigente scolastica dell’Iis V. Cardarelli.

“Siamo come sempre emozionati e pronti ad accogliere i tanti studenti e professori che hanno scelto di celebrare il nostro poeta col loro impegno e la loro partecipazione –riferisce Laura Piroli -. Voglio rivolgere un ringraziamento particolare all’amministrazione comunale di Tarquinia, alle fondazioni Carivit e Cariciv e all’Associazione nazionale presidi del Lazio, grazie al cui sostegno la manifestazione può rinnovarsi ogni anno con una proposta di alta qualità formativa”.

Anche la professoressa Manuela Nardella esprime soddisfazione per l’evento alle porte.

“Sono emozionata e soddisfatta: anche quest’anno abbiamo lavorato molto per offrire a tutti un ampio ventaglio di opportunità di formazione, di scoperta del territorio, ma anche di interrelazione e divertimento – riferisce Manuela Nardella, organizzatrice del Certame -. Per esempio, grazie all’immancabile e preziosa collaborazione del Dibaf e del Disucom dell’Università della Tuscia, e con il patrocinio dell’Associazione degli italianisti – sezione didattica -, si rinnoverà anche in questa quarta edizione il workshop aperto agli insegnanti di scuola media e superiore, e non solo a quelli di lettere: infatti, l’argomento prescelto dalla professoressa Maria Francesca Petrocchi (coordinatrice del workshop), “Ecologia e letteratura”, per la sua grande attualità e il taglio interdisciplinare si rivolge anche a docenti di materie scientifiche, di religione, di storia dell’arte, di lingue straniere.

E naturalmente non mancheranno  – prosegue – le visite guidate ai luoghi simbolo di Tarquinia, e i momenti di convivialità per permettere ai nostri ospiti di gustare sapori e colori della nostra terra. Ringrazio di cuore tutti coloro che ogni anno si impegnano in un sostegno concreto al Certame, indispensabile a far vivere e crescere la manifestazione. E ringrazio la preside Laura Piroli e l’intera comunità dell’Iiss per l’entusiasmo con cui si riconoscono in questo evento e per l’impegno organizzativo”.

Ma ecco gli appuntamenti: il workshop “Ecologia e letteratura” si svolgerà venerdì 13 aprile, presso la biblioteca “V. Cardarelli” di Tarquinia, alle 9,45.

Molto fitta e prestigiosa la scaletta degli interventi: ospite d’eccezione il professor Andrea Monda, docente di Religione del Liceo “Pilo Albertelli” di Roma, conduttore della fortunata trasmissione “Buongiorno, Professore” di TV 2000 e di recente protagonista, con i suoi studenti, della Via Crucis di Papa Francesco al Colosseo; interverranno inoltre i professori Maria Francesca Petrocchi e Carlo Serafini (Università della Tuscia), Adele Dei (Università di Firenze), Carlo Albarello (Associazione degli Italianisti – Sezione Didattica e Coordinatore dell’Atlante Digitale del Novecento Letterario), Fabio Canessa (Saggista e scrittore), Lilia Grazia Tiberi (Società Tarquiniense d’Arte e Storia e Lions Club di Tarquinia). Uno staff di studenti dell’Iiss “Cardarelli” realizzerà nell’ambito del Certame un’esperienza di Alternanza Scuola Lavoro: alcuni allievi dell’indirizzo Turistico svolgeranno attività di accoglienza e assistenza delle delegazioni durante tutta la manifestazione; studenti degli indirizzi Classico e Scientifico, formati e coordinati da Sabina Angelucci, faranno da supporto guida turistica alle visite guidate nel centro storico medievale, alla Necropoli dei Monterozzi e al Museo Nazionale Etrusco.

È prevista inoltre la visita al Memoriale della Shoah presso la Cittadella dei giovani: monumento nazionale istituito da Semi di Pace International per diffondere conoscenza e consapevolezza sulla Shoah e i genocidi.

Sabato 14 aprile, nella sala consiliare di Tarquinia il Certame si concluderà con il tradizionale “Omaggio a Vincenzo Cardarelli”.

In apertura, il documentario fotografico di Vincenzo Mancini racconterà “la Corneto di Cardarelli”, con la voce narrante di Osvaldo Bevilacqua, che sarà presente anche quest’anno in sala consiliare per incontrare studenti e docenti e ricordare a modo suo il grande poeta tarquiniese.

Interverranno poi Remo Castellini (ricercatore all’Università di Vienna), Simone Scataglini (Direttore del Memoriale della Shoah di Tarquinia) e Andrea Pellegrini (Saggista e critico letterario). Non mancherà la tradizionale performance artistica, affidata quest’anno a un interprete d’eccezione, Pino Quartullo, che presterà la sua voce straordinaria (indimenticabile il suo doppiaggio di Jim Carrey in “The mask”) alle più belle “parole in viaggio” di Cardarelli. Il noto attore è ormai di casa in città, dove tiene due laboratori teatrali e non poteva mancare alla manifestazione.

“Ho colto con entusiasmo la proposta di poter percorrere alcune tappe del viaggio della vita del grande poeta Cardarelli  – riferisce Pino Quartullo -. Costretto da se stesso a mettersi inj viaggio , ma distratti e attratti soprattuttto dal nostro carrozzone teatrale . Rivisitare la città , luoghi e mondi interiori con l’occhio del poeta è un’occasione irrinunciabile”. A seguire, la cerimonia di premiazione.

Iis Vincenzo Cardarelli Tarquinia

7 aprile, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR