Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

TW-cliccami-560x60-due-colori

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il 20 aprile alle 18 nella galleria di Caffeina Cultura sarà presentato il libro di Elena M. Coppa, tragicamente scomparsa in un incidente stradale

A quattro mesi dalla pubblicazione ecco “Il lago alle sette di sera”

Elena Maria Coppa

Elena Maria Coppa

Viterbo – A quattro mesi dalla pubblicazione del libro “…il lago alle sette di sera” di Elena M. Coppa, il 20 aprile alle 18 a Viterbo all’interno dello spazio di Caffeina cultura, si svolgerà la sua quarta presentazione.

Il libro è una raccolta di racconti e frasi scritte dalla giovane scrittrice Elena di appena vent’anni, scomparsain un incidente stradale, pochi giorni prima di partire per l’erasmus, con destinazione Lussemburgo.

La grande passione di Elena era la lettura, amava passare le sue ore di libertà in libreria a sfogliare i testi e ad immaginare le vite dei vari personaggi. Come spesso ripeteva “il modo più semplice per evadere e staccare la spina è quello di abbandonarsi di fronte a un foglio bianco o a un libro”. Il sogno di Elena? Pubblicare i suoi racconti scritti durante il corso di scrittura creativa tenutosi a Bagnoregio e grazie all’editore Fabio Dessole, responsabile della casa editrice Arpeggio Libero. Questo sogno si è realizzato.

“I racconti di Elena – riferisce la madre Laura – descrivendo eventi della quotidianità, sviluppano e affrontano tutte le emozioni che riguardano la vita dell’uomo: la paura, la rabbia, l’ansia, la gioia di averci provato, l’amore tra uomo e donna, l’amore tra genitori e figli, l’amicizia, la fragilità, l’inquietudine, la malinconia, la follia, la vita e la morte, l’incomprensione, la solitudine, la voglia di farcela e di lottare, il coraggio”. Il lettore immedesimandosi nei personaggi e vivendo le loro emozioni, potrà sviluppare una coscienza del “non essere solo e incompreso”. Con questo libro si cerca di affrontare il disagio di vivere, inteso come incapacità di accogliere le emozioni, male che affligge gli anni 2000″. 

Così una lettrice in una recensione del libro: “i suoi racconti (che) riportano frammenti di vita quotidiana descrivono luoghi e profondità dell’anima con una tecnica introspettiva sorprendente, considerata la giovane età dell’autrice, esprimentesi con elevata proprietà di linguaggio ed utilizzando un lessico vario e raffinato”.

La madre e i nonni materni, insieme agli amici di Elena, hanno costituito l’associazione “Elena M. Coppa, il cielo negli occhi”, la quale grazie alla collaborazione e al contributo del comune di Bagnoregio ha pubblicato il bando di concorso letterario “Elena M. Coppa” indirizzato a tutti i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado con scadenza 30 giugno 2018.

Grazie all’impegno di Leonardo Jacoponi è stata realizzata la pagina Facebook dedicata a lei e a suoi racconti “Elena, il cielo negli occhi”.

Alla presentazione del 20 aprile presso la Galleria di Caffeina – Teatro, Libreria, Bistrot – parteciperà come moderatore Giorgio Nisini, la madre Laura e Marta Tempra, verranno letti dei racconti dagli amici di Elena.

19 aprile, 2018

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564