Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Viterbo - Arrestato due mesi fa, se la cava con 4 mesi e viene rimesso in libertà - Ma lo aspetta un altro processo

Spaccia a Villa Rosa e scappa, condannato

Condividi la notizia:

Un'aula del Palazzo di Giustizia viterbese

Un’aula del tribunale

Viterbo – (sil.co.) – Lo hanno sorpreso che aveva appena spacciato droga a un uomo ristretto ai domiciliari a Villa Rosa. È stato condannato a 4 mesi e 1200 euro di multa dal fiudice Giacomo Autizi con lo sconto di un terzo della pena previsto dal rito abbreviato.

Si tratta del liberiano 26enne arrestato nel tardo pomeriggio dello scorso 8 febbraio dopo un rocambolesco  inseguimento a piedi da Villa Rosa al parcheggio del centro commerciale Tuscia, mentre tentava di nascondersi tra gli stranieri che portano i carrelli.

Revocato l’obbligo di firma due volte al giorno e sospesa la pena, è stato rimesso in libertà. Ma sul suo capo prende un altro processo, sempre per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, risalente al 4 gennaio.

Due mesi fa, gli hanno trovato addosso una decina di grammi di marijuana già confezionata in 15 dosi, contenute in bustine di cellophane sigillate e pronte alla vendita, nonché una banconota da 50 euro.

Ha provato a giustificarsi dicendo che era per uso personale. Ma sul suo cellulare gli investigatori hanno trovato una telefonata sospetta, fatta proprio attorno alle 17,45 a un numero registrato in rubrica come “Amigo”, che i carabinieri hanno scoperto corrispondere a quello di un uomo ai domiciliari presso la struttura di Villa Rosa. 

È stato lo stesso ricoverato, di fronte all’evidenza, ad ammettere che il contatto era avvenuto per la cessione di stupefacente, in cambio di 50 euro. 


Condividi la notizia:
16 aprile, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR