Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

TW-cliccami-560x60-due-colori

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Silvia Somigli (Uil) interviene in occasione delle elezioni delle rappresentanze sindacali unitarie che si concluderanno il 19 aprile

“Un voto per rilanciare e difendere il ruolo di tutto il personale scolastico”

Silvia Somigli

Silvia Somigli

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Le prossime elezioni delle Rsu (Rappresentanze sindacali unitarie) del 17, 18 e 19 aprile sono un passaggio decisivo nella vita dell’organizzazione sindacale, uno snodo che si inserisce lungo un percorso che muove i propri passi proprio dalle ultime consultazioni di 5 anni fa.

Da allora di strada ne è stata fatta. Cambiamento e innovazione i valori che l’hanno accompagnata riportando l’attività sindacale alla sua principale e fondamentale missione: rappresentare i lavoratori e i loro bisogni, dare servizi ai lavoratori della scuola e al tempo stesso portare avanti una linea sindacale in tempi difficili e incerti.

Un percorso di democrazia che ci ha visti sempre presenti in tutti gli istituti scolastici del viterbese. Sempre pronti a dare risposte, consigli, supportare istanze e battaglie. Contro la legge 107, contro i trasferimenti forzati dei docenti. Al loro fianco, anche con il supporto del nostro studio legale. Al loro fianco e sempre solidali con tutte le altre categorie di lavoratori che si riconoscono nella camera sindacale confederale della Uil.

Noi siamo una forza sindacale molto numerosa e presente in tutte le scuole e al servizio di tutto il personale scolastico.

E alle elezioni Rsu di aprile 2018 ci impegniamo per vincere, richiamando tutti i nostri iscritti alla responsabilità e fiducia nei confronti dell’organizzazione sindacale di cui fanno parte per non perdere  neppure  un voto. Mobilitiamoci in tutti gli istituti, in tutte le scuole, con tutti i nostri colleghi. Votiamo con convinzione e con sostegno i nostri candidati alle Rsu. Stiamo al loro fianco elettorale. Questa battaglia possiamo vincerla!

L’obiettivo di ciascuna Rsu – ed è per questo che chiediamo il sostegno e il voto  dei nostri colleghi – è di costruire un percorso politico sindacale nelle scuole capace di muoversi su due binari paralleli. Da una parte la costruzione di rapporti sinergici con tutto il personale della scuola, all’insegna dell’unità dei lavoratori e del conseguimento di obiettivi comuni. A partire da esigenze condivise e dalla contrattazione d’istituto, nel pieno riconoscimento dei ruoli e della loro diversità.

Portando inoltre nelle scuole, e investendo sempre di più su questo versante la formazione sui temi più importanti e innovativi che caratterizzano il mondo della scuola. Quest’ultimo aspetto grazie anche al lavoro dell’Irase. I diritti dei docenti e del personale Ata vanno rispettati e difesi, vanno estesi. Soprattutto contro un’impostazione sempre più aziendale che si sta imponendo nelle scuole.

Va difesa la dignità di tutti i lavoratori della scuola. Quanto accaduto qualche mese fa, con l’aggressione ad una professoressa da parte di uno studente armato di coltello, rischia di rappresentare un punto di non ritorno. Il ruolo del personale scolastico deve tornare ad essere un ruolo autorevole e in quanto tale rispettato. Un punto di riferimento per gli studenti e i colleghi tra loro. Senza perdere di vista la dignità del lavoro di cui ciascuno di noi è portatore. Ed anche per questi motivi porteremo avanti una lotta senza quartiere contro i licenziamenti in tronco. Contro ogni politica che possa in qualche modo contribuire a ledere la dignità del personale scolastico.

A tutela della democrazia e della crisi di valori che essa sta vivendo, altro obiettivo sarà quello di stabilire un contatto sempre più stretto con le rappresentanze studentesche sui problemi che caratterizzano gli istituti e tematiche di più ampio respiro caratterizzanti la vita del Paese. Soprattutto al di fuori dell’orario scolastico. Anche con proposte formative alle scuole indirizzate ai ragazzi o all’interno stesso delle strutture sindacali.

Il secondo binario su cui intendiamo muoverci è poi quello della politica nazionale e della traduzione dei suoi effetti sul piano della vita di ogni singolo istituto. Quindi maggiore attenzione alle politiche governative, legislative e sindacali a livello nazionale, portando il dibattito all’interno delle scuole per costruire insieme gli strumenti, istituto per istituto, per tutelare i diritti del personale della scuola o farne affermare di nuovi.

Vi chiedo pertanto di votare con convinzione Uil scuola Viterbo alle elezioni per le Rsu del 17, 18 e 19 aprile.

Per queste ragioni e per molte altre vi chiediamo il voto, per alimentare e costruire quel sindacato del futuro che stia sempre con i piedi per terra “nelle scuole e tra la gente” come dice il nostro slogan.

Un abbraccio fraterno e l’augurio che la giornata del 20 aprile, quando ci sarà lo spoglio delle schede elettorali, sia un giorno di soddisfazioni per tutti noi. Per iniziare insieme un percorso partecipato e condiviso di difesa dei diritti a tutela di tutto il personale scolastico.

Silvia Somigli

Segretaria territoriale Uil scuola Viterbo

 

17 aprile, 2018

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564