Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - Il colpo messo a segno domenica mattina - Indagano i carabinieri

Furto nella chiesa di San Giuseppe, rubati oggetti sacri del ‘700 e dell’800

Carabinieri

Carabinieri

Montefiascone – Un calice d’argento e una cassapanca in legno del 1800, una pisside d’argento e un crocifisso in legno del ‘700. Spariti, dalla chiesa di San Giuseppe a Montefiascone. Rubati, la mattina di domenica 13 maggio.

Il colpo sarebbe stato messo a segno da ignoti, sulle cui tracce ora sono i carabinieri falisci a cui don Giuseppe Trapè, sacerdote della parrocchia, ieri si è rivolto per denunciare il furto. Sarebbe avvenuto tra le 7,30 e le 9,30 di domenica scorsa, quando una o più persone si sarebbero introdotte nella sagrestia della chiesa di San Giuseppe in località Le Mosse.

I malviventi, che avrebbero agito indisturbati, in pochi minuti sono riusciti a portar via quattro oggetti sacri. Di trecento e duecento anni fa. Un calice d’argento e una cassapanca in legno del 1800, una pisside d’argento (usata per conservare le ostie consacrate) e un crocifisso in legno del ‘700.

I quattro oggetti rubati erano già stati inventariati presso l’ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici della diocesi di Viterbo, e per questo sarebbero numerati. L’ammontare del danno economico è ancora da quantificare.

17 maggio, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR