--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni comunali - Viterbo - Vittorio Ioppolo, candidato consigliere con Fratelli d’Italia, lancia la proposta

“Necessario istituire un museo di arte contemporanea”

Condividi la notizia:

Vittorio Ioppolo

Vittorio Ioppolo

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Dopo anni e anni di progetti, annunci e promesse puntualmente disattese, tutti sentono l’esigenza, in questa campagna elettorale, di rinnovare, nei cittadini viterbesi, la speranza di vedere la città rinascere culturalmente.

Viterbo, “città d’arte”, ha bisogno di riconquistare questo titolo, perché l’arte è stata, per troppo tempo, trascurata da chi finora ha amministrato la città.

Viterbo, capoluogo della Tuscia, è terra di artisti di fama internazionale come: Sebastian Matta, Enrico Castellani, Giuseppe Cesetti, Alexandre Kokocinski, Carlo Vincenti e tanti altri viventi che operano da sempre nel nostro territorio ma che soffrono dell’indifferenza istituzionale.

E’ giunto il momento che “l’accesso alla cultura” sia inserito tra le priorità delle politiche culturali; è necessario intraprendere azioni concrete per predisporre spazi adatti a sostenere e stimolare la creatività, specie quella giovanile.

Il mio impegno politico, quindi, è rivolto anche alla creazione di un Museo d’Arte Contemporanea con spazi adibiti all’organizzazione di mostre temporanee di giovani artisti, convinto che i musei, in particolare quelli di arte contemporanea, siano luoghi particolarmente adatti ad innescare processi di apprendimento nei giovani.

Sono nato e cresciuto in ambienti artistici e il vuoto che si avverte passeggiando per le vie di Viterbo è diventato insostenibile.

E non si può lasciare solo a quelle poche realtà sostenute da coraggiosi privati, il compito di supplire a mancanze istituzionali nell’operare per un apprendimento continuo, cambiamento sociale e dialogo interculturale.

Un museo contribuisce non solo a creare senso di identità e di appartenenza, ma riflette anche le diverse modalità di coesistenza all’interno delle società favorendo processi di inclusione sociale.

Molte sono le potenziali sedi individuate per poter arricchire Viterbo di uno strumento che dia risposte concrete al crescente turismo e possa favorire e sostenere l’educazione e la formazione dei giovani; sedi prestigiose che, oggi in parte trascurate, vedrebbero la giusta rivalutazione.

L’arte è bellezza e nessuna città deve esserne sprovvista perché è fondamentale per la vita delle persone.

Uno studio internazionale creato dal ricercatore americano Harold J. Dupuy, mette in connessione la salute psicologica con l’arte. Il risultato è sorprendente, ci dice che vivere nel bello, guardare opere d’arte aiuta le persone a star meglio e sentirsi protagonisti anziché spettatori.

Contemplando un’opera d’arte rilasciamo dopamina, un neurotrasmettitore che regola l’umore.
 Quindi la creazione di un Museo d’Arte Contemporanea è, per me, un obiettivo da raggiungere, perché farà sicuramente bene alla Città di Viterbo e alle persone che la vivono.

Vittorio Ioppolo
Candidato al consiglio comunale Fratelli d’Italia – Viterbo


Condividi la notizia:
22 maggio, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR