--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Lettere - Viterbo - Mario Biancofiore sulla scelta del candidato sindaco del Movimento 5 stelle Erbetti che non vuole confrontarsi con gli sfidanti delle liste civiche

“Un po’ di umiltà sarebbe quantomeno auspicabile…”

Massimo Erbetti

Massimo Erbetti

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Direttore,
mi rivolgo a lei da cittadino di Viterbo quale sono e vorrei fare alcune considerazioni in merito a un comunicato apparso sul suo giornale.

Dice il candidato sindaco del Movimento 5 stelle Erbetti che lui non si vuole confrontare con i candidati sindaco delle liste civiche, delle quali peraltro non sono onestamente un simpatizzante, perché non hanno referenti a livello nazionale.

Ferma restando la libertà di rifiutare il confronto, che magari avrebbe potuto far vedere ai cittadini veramente chi sia il candidato sindaco del Movimento 5 stelle del quale non sappiamo nemmeno il curriculum, mi sembra quantomeno una mossa mediaticamente poco accorta la sua.

Se non vado errato, fin dagli albori del movimento, quando ancora non avevano rappresentanti eletti in parlamento sfidavano i “vecchi politici” al confronto proponendosi di stare col “fiato sul collo” dei loro dipendenti e di essere “cittadini con l’elmetto”.

Era valida solo allora e sempre per “gli altri” quella cosa? Come è possibile che un candidato sindaco si presenti in questo modo snobbando chi al pari di lui ha gli stessi diritti costituzionali di proporre la sua ricetta per amministrare la nostra vituperata città?

Lascio perdere, per amor di patria, la battuta sessista sull’uncinetto e sui pizzaioli augurandomi sia stata dettata dalla foga e che non rispecchi il pensiero del signor Erbetti né del gruppo di Viterbo, del quale si dice espressione.

Credo infine, e gli scivoloni in tale ambito del Movimento a livello nazionale dovrebbero aver insegnato qualcosa, che un po’ di umiltà quando ci si propone di risolvere i problemi di Viterbo e di ogni altra città, sia quantomeno auspicabile.

Mario Biancofiore

23 maggio, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR