--

--

Ezio-mauro560x60

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Le amiche della 21enne trovata morta dopo essere scomparsa per due mesi: "Ha bisogno di giustizia e non deve essere dimenticata"

“Amalia Voican potrebbe essere sepolta a Corchiano”

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Amalia Voican

Amalia Voican

Roma - La casa dove è stato trovato il corpo di Amalia Voican

Roma – La casa dove è stato trovato il corpo di Amalia Voican

Roma - La casa dove è stato trovato il corpo di Amalia Voican

Roma – La casa dove è stato trovato il corpo di Amalia Voican

Corchiano – Potrebbe essere sepolta nel cimitero di Corchiano Amalia Voican, la 21enne trovata morta dopo essere scomparsa per due mesi. “Forse Amalia rimarrà a Corchiano – fa sapere l’amica Romina Cecora -, e qui faremo anche la sepoltura se i genitori diranno sì. Altrimenti li useremo per il trasporto della salma fuori dall’Italia”. Il riferimento è ai soldi che verranno raccolti con la colletta via Facebook lanciata proprio da Romina. L’obiettivo è “fare un funerale degno della spendida ragazza che era Nena. Chi volesse partecipare, anche con il minimo che ha a disposizione – è l’appello -, ci farebbe felici. Scrivetemi, organizzeremo tutto insieme e ci metteremo d’accordo per il luogo e il giorno. Ma dobbiamo fare in fretta. Aiutateci. Ringrazio in anticipo chi lo farà”.

A Corchiano Amalia aveva vissuto insieme alla madre, ed è lì che si era costruita le sue conoscenze e amicizie. Ha trascorso qualche mese nella terra d’origine, la Romania, e infine il ritorno in Italia. Ma Amalia era sola, e la sua famiglia erano diventate le sue amiche. Amiche come Caterina Franczak, che spiega: “I soldi che si stanno raccogliendo per Amalia verranno dati al padre che si occuperà di portarla dove sarà giusto. I soldi che ‘avanzeranno’ serviranno a renderle giustizia, perché Amalia ha bisogno di giustizia e non deve essere messa nel dimenticatoio. Amalia aveva un padre che l’amava e amici che le volevano bene veramente, ed è per questo che manderemo avanti la sua storia”.

Una storia dai contorni tragici e misteriosi. Della 21enne non si avevano più notizie dal 16 aprile, quando “è andata via da Civita Castellana – hanno denunciano a Chi l’ha visto? Romina e Caterina -. L’ultima volta che è stata vista risale al 18 aprile. A Roma, stazione Termini”. Ma Amalia il 2 maggio viene trovata morta, in una casa abbandonata e trasformata in rifugio improvvisato in zona San Giovanni. Nel centro di Roma, poco lontano dal noto mercato e dalla fermata della metro. Ma il 2 maggio ancora nessuno sa che quello è il suo corpo, perché la denuncia di scomparsa verrà sporta solo a inizio giugno.

“Pensavamo fosse un animale – ha raccontato a Chi l’ha visto? chi ha trovato il cadavere -, invece era il corpo di una ragazza nascosto sotto una coperta. Il viso non c’era più, e gli animali mangiavano il cadavere. Chi dorme in quella casa gli ha messo una coperta sopra e in quella casa ha comunque continuato a dormire”. Ma cosa è successo ad Amalia? E chi è quell’uomo che, nonostante la 21enne fosse già morta, ha minacciato la redazione di Chi l’ha visto? con un messaggio vocale?. “Avete due settimane di tempo per rimediare 10mila euro, altrimenti Amalia è finita – si sente dire -. Se non cacciate i soldi, è finita. Dovete rimediare i soldi”.

15 giugno, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR