--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Messaggi di cordoglio sul profilo di Virginio Nottola scomparso a ottobre a Tarquinia - A gennaio i presunti resti furono ritrovati sul litorale di Sabaudia - Sabato 16 giugno i funerali

“Buon viaggio amico mio, manchi tu e la tua grande generosità”

Virginio Nottola

Virginio Nottola

Sabaudia - Lo scheletro ritrovato sulla spiaggia - Nel riquadro Virginio Nottola

Sabaudia – Lo scheletro ritrovato sulla spiaggia – Nel riquadro Virginio Nottola

Tarquinia – Le ricerche dell’uomo disperso in mare

Tarquinia – Le ricerche dell’uomo disperso in mare

Tarquinia - Le ricerche dell'uomo disperso in mare

Tarquinia – Le ricerche dell’uomo disperso in mare

Roma – Sabato 16 giugno l’addio a Virginio Nottola, il 50enne scomparso a ottobre a Tarquinia.

A darne l’annuncio, su quello che era il suo profilo Facebook, sono i familiari.

“Cari amici di Virginio – si legge nel post – dopo mesi di attesa potremo salutarlo sabato 16 giugno alle 9,30 presso la chiesa Santo Nome di Maria in via Centuripe 16. I genitori, Chiara, Stefania e Micaela”.

Tanti i messaggi di cordoglio arrivati sul profilo di Virginio Nottola. Per lui parole di affetto e amicizia.

“Buon viaggio amico mio – scrive Stefano -. Manchi tu e la tua grande generosità d’animo”.

“Ciao Virginio, non dimenticherò mai quel tuo modo umile e generoso di donarti agli altri – ricorda Marina -. Sei riuscito ad arrivare proprio al cuore delle persone, dove rimarrai sempre”.

Di Virginio Nottola si erano perse le tracce 9 mesi fa.

Residente a Roma ma con una casa a Tarquinia lido, il 28 ottobre scorso era uscito in mare con la sua barca a vela, una Flying junior 4.20, partendo dallo stabilimento il Galeone.

Da quel momento di Virginio Nottola si erano completamente perse le tracce.

Un gommone che si trovava in zona aveva notato un’imbarcazione capovolta in mare nel primo pomeriggio dello stesso giorno.

A bordo non c’era nessuno, soltanto una sacca con all’interno il suo cellulare, il portafoglio, le chiavi e i gli occhiali da vista.

Le ricerche, estese fino a Ladispoli, sono andate avanti per giorni, anche di notte, sia in mare che sulla costa.

Il caso è finito anche sulla trasmissione “Chi l’ha visto?”, il programma di Rai 3 che si occupa delle persone scomparse.

Sui social circolava un appello: “Virginio Nottola è scomparso il 28/10/2017 in mare, tra le 14,30 e le 15 a Tarquinia Lido. E’ stata ritrovata la sua barca a vela ma di lui nessuna traccia. Pare avesse la muta e un giubotto salvagente blu. Il mare potrebbe averlo riportato a riva lungo la costa, probabilmente tra Marina Velca a Civitavecchia. Se qualcuno lo avvistasse per favore avvisi subito il 1530, capitaneria di porto, o il 115. Aiutateci a ritrovarlo!”.

A gennaio il ritrovamento di uno scheletro con indosso una muta da barca a vela sul litorale di Sabaudia da parte dei carabinieri di Latina e gli uomini della capitaneria di porto.

Subito erano scattati gli accertamenti per verificare l’identità dell’uomo e capire se si trattasse di Virginio Nottola.

Ad occuparsi degli esami sui resti il medico legale Tommaso Cipriani.

14 giugno, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR