- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Disastro centrosinistra, zero fondi europei utilizzati”

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

Viterbo – “Giovanni Arena rappresenta il cambiamento”. Antonio Tajani, presidente del parlamento europeo ne è certo e lo spiega a una platea, da Schenardi che sembra già abbastanza convinta.

Militanti e candidati di Forza Italia e centrodestra ad ascoltare.

Prima dell’incontro, ieri, passeggiata su corso Italia, strette di mani e foto e una visita in forma privata al monastero di santa Rosa.

Antonio Tajani e Giovanni Arena [4]

Nello storico caffè, politica e ovviamente Europa. Tajani fa i conti in tasca all’amministrazione comunale uscente. “Zero fondi europei utilizzati – spiega il presidente – ma non è che a Bruxelles sono cattivi. Gli stanziamenti dobbiamo prenderceli, con progetti. Io farò di tutto per sostenere la prossima amministrazione affinché trovi le porte aperte”.

Chi zero e chi diversi milioni: “Come per gli interventi portati a termine a Viterbo con i progetti Plus a Viterbo”. Arrivati con Marini sindaco e non a caso, l’ultima tappa della visita è stato un viaggio sull’ascensore da piazza san Lorenzo a valle Faul.

Con il senatore leghista a fianco, Tajani da Schenardi affronta pure la stretta attualità. L’immigrazione. “O prendiamo il toro per le corna e lo fa tutta l’Europa, oppure la vicenda immigrazione farà esplodere tutto il sistema. A breve termine serve bloccare il flusso dalla Libia. Investendo la stessa cifra della Turchia. Sei miliardi di euro e poi creare le condizioni di stabilità nei paesi d’origine, come aveva fatto Berlusconi con la Libia. Poi la Francia e gli Stati Uniti sono intervenuti, hanno ucciso Gheddafi e sono arrivati caos e il terrorismo”.

Dall’Africa si torna a Viterbo. “Giovanni Arena ha già battuto il centrosinistra – ricorda Tajani – adesso dovrà confrontarsi con una lista minore. Da candidato di centrodestra, ha un’idea di modello per la città.

Francesco Battistoni, Giovanni Arena e Antonio Tajani [6]

Quando diventerà sindaco, le porte del comune saranno aperte a tutti e non agli amici degli amici. Sarà il sindaco di ogni cittadino. Ecco perché chiediamo anche a chi non ha votato Giovanni al primo turno, di sceglierlo. Rappresenta una garanzia per la città”.

Dal canto suo, il candidato rilancia: “Sono orgoglioso – ripete Arena – di andare al governo con una squadra forte, con tanti professionisti”. Al tavolo, tutto il centrodestra locale schierato, a fondo sala, Gianmaria Santucci (Fondazione), insieme ad altri esponenti politici.

Arena li saluta uno a uno, da Bacocco a Rotelli, passando per Battistoni: “Amico fraterno”. O Giulio Marini: “Mi sta vicino da 25 anni e approfitterò ancora della sua esperienza”. Parola d’ordine, centrodestra unito.

Antonio Tajani al gazebo Forza Italia [7]

Con Tajani c’è pure Paolo Barelli, deputato e presidente della Federazione italiana nuoto. Per incitare Arena, usa termini che conosce bene: “Ogni gara nel nuoto non è finita, fino a quando non si tocca il bordo della vasca”. C’è ancora da nuotare.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]