- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Frontini guadagna 6163 voti e perde, Arena arretra di 645 e vince

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

Viterbo – Chiara Frontini al ballottaggio guadagna 6163 voti rispetto al primo turno e perde, Giovanni Arena perde 645 preferenze in due settimane e vince.

Elezioni comunali a Viterbo. Si può “vincere” perdendo e anche viceversa. La candidata delle due liste civiche Viterbo 2020 e Viterbo Cambia al primo turno si era fermata a 5684 voti (17,55%), con il suo rivale del centrodestra (FI, FdI, Lega e Fondazione), a quota 13.022 (40,22%).

Due settimane dopo e quel 17 e rotti di Frontini diventa 48,91%, ovvero 11.847 preferenze e il 40,22% di Arena si trasforma nel 51,09%, ovvero 12.377 preferenze. Una vittoria sofferta e una bella sconfitta. Semmai esista una sconfitta definibile bella.

A consentire lo scatto finale a Giovanni Arena, l’effetto frazioni. Dove il nuovo sindaco ha tenuto testa alla rivale. Al contrario del centro storico, in cui Frontini si è dimostrata essere di casa.

Giovanni Arena sindaco - La festa in piazza [4]

Per il primo cittadino, meno male che c’è Grotte Santo Stefano. Al ballottaggio, dall’ex comune, compresi Fastello, Montecalvello, Roccalvecce e Sant’Angelo ad Arena sono arrivati il doppio dei voti di Frontini: 1224 a 603. Una delega al Decentramento per Elpidio Micci pare scontata, visto il plebiscito ottenuto dal consigliere FI.

Vantaggio per il centrodestra contro le civiche, pure a Bagnaia: 1049 a 921 e a San Martino al Cimino. Includendo anche il seggio di Villa Immacolata, ad Arena sono andate 487 preferenze e a Frontini 391. Il primo, avanti anche a Tobia: 562 contro 479.

Pure alla Quercia, Arena tiene le distanze da Frontini con 423 voti a 377.

Chiara Frontini [5]

In centro, invece, la candidata sembra decisamente più a suo agio. Alle scuole rosse arriva a 733 preferenze, con le 603 del suo rivale. Frontini si difende bene anche al Carmine, tallonando il suo concorrente. I due sono divisi da 5 preferenze: 887 a 891. Sempre dentro le mura, alla Pinzi, avanti Frontini con 657 rispetto ai 596 voti di Arena.

Ma è la somma che fa il totale. Anzi, che segna la distanza tra i due. I famosi 530 voti di scarto. Un esito che ridà slancio a chi sosteneva come Frontini avrebbe dovuto trovare convergenze oltre le due liste. Convergenze che non significano apparentamenti. Magari intese basate su impegni programmatici. Contatti da coltivare nelle due settimane tra primo e secondo turno.



Un papabile poteva essere Francesco Serra. Una sua presa di posizione, magari marcando le distanze dal centrodestra, avrebbe potuto sortire qualche effetto. Forse. Difficile dirlo col senno del poi.

Ma in politica nulla è facile. Soprattutto nel caso in cui a vincere sia un candidato, ovvero, Chiara Frontini, che fa calare il numero dei propri rappresentanti in consiglio comunale rispetto al successo di Arena. Così sarebbe stato per il Pd, da tre sarebbe sceso a due consiglieri e altrettanto con Serra.

Qualcuno si sarà fatto due conti.


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]