Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni comunali 2018 - Viterbo - Intervista a Chiara Frontini, candidata sindaco per Viterbo 2020 e Viterbo cambia

“Lavoreremo 15 ore al giorno senza sentire la stanchezza…”

Condividi la notizia:

Chiara Frontini

Chiara Frontini

Viterbo – “Lavoreremo 15 ore al giorno senza sentire la stanchezza”. Chiara Frontini, candidata sindaco per Viterbo 2020 e Viterbo cambia, illustra il suo programma. Tra i suoi obiettivi: la valorizzazione del centro, un piano parcheggi, lavorare sodo per incrementare il controllo e l’efficienza del servizio di raccolta rifiuti, investimenti efficaci dell’imposta di soggiorno e un marketing mirato per rilanciare il turismo e una variazione di bilancio che triplichi i fondi per la manutenzione straordinaria delle buche.

Centro storico, come pensa di valorizzarlo? E’ intenzionato a estendere la
 ztl, chiudendolo definitivamente?
“Dalla valorizzazione del centro – dice Frontini – passa tutto il nostro progetto di città. Amministrazione comunale, esercenti e commercianti, residenti e proprietari dovranno collaborare ognuno per la propria parte e noi saremo quelli che sapranno unire la città, dialogando e non dividendo.

La valorizzazione passa certamente dall’incremento dei flussi turistici e da tre direttrici principali: un piano parcheggi che liberi velocemente i parcheggi già esistenti all’interno del centro, incentivando il commercio e programmando i multipiani a ridosso delle mura, che attendono da anni di essere realizzati;

politiche di incentivo ai residenti, favorendo il ritorno delle famiglie negli appartamenti del centro con sgravi fiscali, contributi affitto e realizzazione di posti auto dedicati, oltre che supportando le ristrutturazioni; l’organizzazione di eventi e la realizzazione di un marketing mirato.

La pedonalizzazione del centro storico è un processo che va programmato, non si può trattare in maniera ideologica”.

Come crede di gestire l’emergenza rifiuti in città?
“La gestione dei rifiuti rappresenta il primo, più urgente, progetto del nostro programma, “Pulita è bella”. Purtroppo la giunta Michelini ha approvato le linee guida del nuovo appalto prima di andarsene: dovremo lavorare sodo per incrementare il controllo e l’efficienza del servizio.

Ripensare il contratto, che è attualmente omni comprensivo, frazionandolo in quattro diversi settori: il decoro urbano (spazzamento, svuotamento cestini, pulizia caditoie e sfalcio erba), la raccolta e il trasporto dei rifiuti, la pulizia dei bagni pubblici e le campagne informative.

Grazie a questa gestione più snella sarà più semplice tenere sotto controllo la situazione e individuare velocemente problemi ed eventuali trasgressori. Fondi e tempi che dimostrano la piena fattibilità di questo progetto sono riscontrabili nel nostro programma”.

Traffico e buche. Quali soluzioni?
“Il primo atto amministrativo della giunta Frontini sarà proprio una variazione di bilancio che triplichi i fondi per la manutenzione straordinaria delle buche.

Fronteggeremo l’emergenza e programmeremo interventi annuali di rifacimento delle principali strade cittadine, seguendo due criteri: la criticità del manto stradale e la frequenza/intensità della percorrenza, il tutto a partire già dal 2019, e non solo a ridosso della campagna elettorale. Senza dimenticare i marciapiedi della città, importantissimi per anziani, disabili, e bambini”.

Qual è il suo piano per valorizzare le periferie e le frazioni?

“Le frazioni sono sempre state al centro delle nostre proposte. Abbiamo dedicato un intero punto del programma a periferie ed ex comuni, includendoli in tutti gli interventi: dal verde pubblico alla promozione turistica, passando per viabilità e pulizia.

Consigli dei territori efficienti e rappresentativi decideranno come destinare i fondi di bilancio previsti per le frazioni e i settori saranno riorganizzati prevedendo un ufficio competente per gestire le varie pratiche ed istanze che riguardano le frazioni.

Saranno incluse in tutti i percorsi di sviluppo turistico della città. Per Santa Barbara abbiamo un progetto che prevede l’allargamento e messa in sicurezza della Capretta con realizzazione percorso ciclo-pedonale, la realizzazione di una rampa che dal raccordo Almirante decongestionerà il tratto di Teverina compreso fra la rotatoria e il consorzio agrario, la razionalizzazione della viabilità interna con revisione dei sensi unici e molto altro, mentre per Ponte dell’Elce realizzeremo il tanto atteso marciapiede di collegamento con il Carmine”.

Come si rilancia l’economia della città? E il turismo?
“L’economia della città si rilancia attraverso il turismo. Con investimenti efficaci dell’imposta di soggiorno e un marketing mirato ad aumentare la permanenza media dei turisti nella nostra città creeremo 1100 posti di lavoro in 5 anni, grazie allo sviluppo turistico.

Viterbo Cuore della Tuscia e percorsi in rete per mostrare ai visitatori tutte le bellezze della nostra città, uscendo dalla logica del “mordi e fuggi” ed applicando un modello di turismo sostenibile e targettizzato sull’alta gamma”.

Quale sarà la sua politica culturale?
“Con Alfonso Antoniozzi alla Cultura si farà una politica culturale vera, che è mancata negli ultimi 10 anni. Riscoprire l’orgoglio culturale, il senso di appartenenza e l’identità viterbese: questi i pilastri che ispireranno l’azione dell’assessorato.

Non più mero erogatore di fondi e organizzatore di eventi, ma cabina di regia e facilitatore delle iniziative delle associazioni culturali: sarà la casa comune per gli operatori culturali viterbesi e con loro remerà verso l’obiettivo finale, che è quello di restituire alla città un orgoglio culturale radicato nella nostra storia e nelle nostre tradizioni.

Non solo: gestirà la trasformazione del Teatro dell’Unione in centro di produzione e in Fondazione per garantire futuro, solvibilità economiche, fondi ministeriali e creerà tre centri culturali polivalenti nelle periferie”.

Amministrare un comune non è un impegno più grande della sua età e poca esperienza?
“Rispondo con i numeri: con il mio lavoro abbiamo portato a Viterbo 2 milioni e 700 mila euro di fondi europei, con oltre 50 progetti conclusi con successo in appena due anni di attività. In questi anni in Comune abbiamo fatto un’opposizione vera, scrivendo interi regolamenti, proposte, emendamenti. Tutto questo con un solo consigliere di opposizione: e se fossimo maggioranza?

Oggi abbiamo raggiunto il giusto bilanciamento tra esperienza, competenza e professionalità da un lato, energia, entusiasmo e voglia di fare dall’altro. Lavoreremo 15 ore al giorno senza sentire la stanchezza ed è quello di cui Viterbo ha bisogno per ripartire. E poi, abbiamo una squadra di gente preparata e coesa che farà la differenza”.


Condividi la notizia:
7 giugno, 2018

Elezioni comunali 2018 ... Gli articoli

  1. Elezioni, uno scrollone al sistema clientelare...
  2. Gli otto assessori di Arena
  3. Frontini guadagna 6163 voti e perde, Arena arretra di 645 e vince
  4. "Almeno tre donne in giunta"
  5. "Se ci fossimo apparentati avremmo preso meno voti"
  6. "Giunta comunale entro la fine di questa settimana"
  7. Arena: "Vittoria sofferta" - Frontini: "È mancato un soffio"
  8. "Leonardo dacci le chiavi..."
  9. Giovanni Arena sindaco con 530 voti di scarto
  10. "Fondazione fondamentale per eleggere Arena sindaco"
  11. Venti alla maggioranza e 12 all'opposizione, ecco il nuovo consiglio
  12. Nemmeno un viterbese su due al voto
  13. Crollano i votanti, alle 19 solo il 32,74%
  14. Calano gli elettori, a mezzogiorno ha votato il 14,46%
  15. Oggi si decide tra Chiara Frontini e Giovanni Arena
  16. Chiara Frontini e Giovanni Arena ai tempi supplementari
  17. Gran finale per Arena con l'imitazione di Zucchero e Gasparri l'originale
  18. "Noi siamo il cambiamento e sarete voi a deciderlo"
  19. "Ciambella vota Arena, solo così Minchella entra in consiglio"
  20. "Lunedì a mezzogiorno consegno ad Arena la lista dei nostri assessori"
  21. "L’esperienza di vita di una donna potrebbe farne un buon sindaco"
  22. "Tornerò per santa Rosa con Arena sindaco"
  23. Il ministro Salvini a Viterbo per lanciare la volata al centrodestra
  24. "Tari, necessario rendere più efficiente il servizio"
  25. "La vostra amministrazione sarà ispirata ai principi della costituzione?"
  26. "Ex comuni e quartieri al centro dell’azione amministrativa"
  27. Carramba che sorpresa, baci e abbracci tra Arena e Usai
  28. "Villa Lante bellissima ma 90mila visitatori sono niente"
  29. Silvio Franco assessore a Sviluppo economico e Turismo
  30. "Una app per pagare parcheggi, avere info e trasmettere documenti"
  31. "Finché non si tocca il bordo della vasca la partita non è vinta"
  32. "Disastro centrosinistra, zero fondi europei utilizzati"
  33. "Viabilità di Santa Barbara, Arena & c. soffrono di inutile annuncite"
  34. A volte non ritornano...
  35. "Va semplificata la viabilità e Santa Barbara va connessa al resto della città"
  36. Matteo Salvini torna a Viterbo, da ministro
  37. "Un dibattito pubblico è dovuto agli elettori..."
  38. “Al primo consiglio comunale mi dimetto..."
  39. Tracollo Pd, tiene FI e delude M5s
  40. Micci e Sberna, mister e miss preferenza
  41. Se vince Frontini, se vince Arena
  42. Ecco chi farà parte dei consigli
  43. “Comunali, Viterbo tra i risultati negativi”
  44. Bigiotti il più giovane, Sgarbi dà nuova luce, per Gregori e Grattarola una "vittoria bellissima"...
  45. Arena: "Niente apparentamenti", Frontini: "Viterbo è pronta per il ribaltone"
  46. E' ballottaggio Arena (40,22%) - Frontini (17,56%)
  47. Sgarbi sindaco a Sutri, Gregori a Vallerano, Bigiotti a Valentano e Grattarola a Vignanello
  48. Sfida Arena - Frontini - Il risultato definitivo
  49. Oltre 67mila viterbesi al voto
  50. "Sento anch’io il bisogno di cambiamento espresso da tanti cittadini"
  51. "Ho qualche anno in più, ma anche una gran voglia di fare"
  52. "Mi sono ribellato all'immobilismo di Michelini..."
  53. "Abbiamo lavorato seriamente creando discontinuità col passato"
  54. "Rappresentanza civica in consiglio per valorizzare diritti ed esigenze"
  55. "Innegabile la nostra competenza e lo dimostreremo amministrando"
  56. "Vogliamo radicare il cambiamento in corso"
  57. "Più legalità e senso civico, valorizzazione di ambiente e turismo"
  58. "Turismo, lotta al degrado e ascolto dei cittadini"
  59. "Giovani al centro dello sviluppo e un paese a misura di cittadino"
  60. "Nuove opportunità di lavoro e sviluppo delle imprese agricole"
  61. "La parola d’ordine è "riqualificare""
  62. "Un circolo virtuoso tra amministrazione, società civile e realtà produttive"
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR