Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

avion travel  560x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

La morte di Amalia Voican - Il ricordo e l'appello dell'amica della 21enne scomparsa per due mesi e trovata senza vita

“Era una ragazza splendida, una colletta per farle un funerale degno”

Amalia Voican

Amalia Voican

Roma - La casa dove è stato trovato il corpo di Amalia Voican

Roma – La casa dove è stato trovato il corpo di Amalia Voican

Civita Castellana – “Abbiamo vissuto di speranza”. La speranza di ritrovare Amalia Voican. “Ma purtroppo – commenta l’amica Romina Cecora – non è servito”. Perché la 21enne, che da due mesi aveva fatto perdere le sue tracce, è stata trovata cadavere in un rifugio improvvisato nel centro di Roma. “Nessuno se lo aspettava”, racconta Romina.

Non riesce a darsi pace da martedì pomeriggio, quando ha reso nota la notizia della tragica morte di Amalia. “Purtroppo Nena non è più tra noi”, ha scritto in un sofferto messaggio su Facebook. E la sua bacheca è stata invasa da centinaia di ricordi, foto, video e frasi. “Siamo sconvolti. Ci mancherai principessa, ma sarai sempre nel cuore delle tue sorelle. Mi dispiace non aver potuto fare di più, ma ti amo piccola. Ti ameremo per sempre”.

Romina è in un “incubo maledetto”, dal quale vorrebbe svegliarsi. “Che rabbia ho dentro amore mio, e tu lo sai. Ma è successo davvero? Sei davvero tu? – continua a domandarsi -. Davvero non ti abbraccerò mai più e mai più vedrò il tuo meraviglioso sorriso? No, non lo accetto. Quanto eri bella, quanto eri felice con noi. Quante altre cose avremmo dovuto fare insieme. Il mio sogno era vederti sistemata con un ragazzo che ti regalava solo tanto amore. Saremo sempre legate, sarai sempre con me”.

E la sua rabbia Romina sta provando a sfogarla. Anche su Facebook. “Pagherete – ha scritto in un post, rivolgendosi a chi sembrerebbe aver lasciato morire Amalia tra l’indifferenza -. In questa vita non avrò pace per colpa vostra. La cattiveria umana non ha limite, e non posso credere che tutto questo sia successo davvero. Sono sconvolta, sono senza parole, sono addolorata, sono sconcertata, sono arrabbiata. Mi avete tolto un pezzo di cuore. Stava là con voi, stavate dormendo vicino alla mia piccola senza vita e non avete detto un cazzo”.

Ma su Facebook Romina sta anche “organizzando una colletta per fare un funerale degno della spendida ragazza che era Nena. Chi volesse partecipare, anche con il minimo che ha a disposizione – è l’appello -, ci farebbe felici. Scrivetemi, organizzeremo tutto insieme e ci metteremo d’accordo per il luogo e il giorno. Ma dobbiamo fare in fretta. Aiutateci. Ringrazio in anticipo chi lo farà”. E la raccolta fondi, lanciata ieri, in poche ore ha già permesso di mettere insieme mille euro.

Amalia scompare il 16 aprile, quando “è andata via da Civita Castellana. L’ultima volta che è stata vista risale al 18 aprile. A Roma, stazione Termini”. Romina e l’amica Caterina Franczak lo hanno denunciato la settimana scorsa alla trasmissione Chi l’ha visto?. E la 21enne, romena e che in passato ha vissuto anche a Corchiano, è stata cercata ovunque. Pure nella sua terra d’origine, dove la stampa locale ha rilanciato la notizia. Ma l’epilogo è stato tragico. Amalia è morta, trovata cadavere il 2 maggio scorso nella Capitale. Ma nessuno sapeva ancora che quel corpo era il suo.

14 giugno, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR

Ciminauto -1036x80-16-10-18-OK