Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

avion travel  560x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Venerdì 15 giugno parteciperà alla tavola rotonda “+Europa, valore, opportunità” organizzata dal Consorzio nazionale degli olivicoltori

Il sottosegretario alle Politiche agricole Alessandra Pesce a Viterbo

Viterbo - Il centro storico dall'alto dall'alto

Viterbo – Il centro storico dall’alto

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – L’olio extravergine d’oliva italiano rappresenta ancora un’eccellenza del Made in Italy in tutto il mondo, ma diversi fattori rischiano di mettere a repentaglio il futuro dell’olivicoltura nazionale.

Come reggerà il comparto all’onda d’urto della xylella che ha sterminato il Salento e che avanza verso la provincia di Bari minacciando un patrimonio da 60milioni di alberi e quasi il 50% della produzione olivicola nazionale?

L’Unione europea garantirà i produttori attraverso una nuova pac più flessibile e modellata sulle singole esigenze o favorirà concorrenti dell’Italia consentendo ad un paese come la Tunisia, le cui esportazioni nella campagna di commercializzazione 2017-2018 sono aumentate del 150% in volume e del 180% in valore, di continuare la scalata produttiva e di introdurre nel nostro Paese prodotto a dazio zero?

Come mettere un argine al crollo costante delle quotazioni di mercato dell’olio italiano?

Sono questi alcuni interrogativi su cui sono chiamati a rispondere i protagonisti di “+Europa, Valore, Opportunità”, la tavola rotonda organizzata dal Consorzio nazionale degli olivicoltori, dalla Filiera olivicola olearia italiana, dalla O.P. Appo Viterbo, venerdì 15 giugno, a partire dalle 10, a Viterbo nel chiostro della chiesa della Trinità.

Il gotha dell’olivicoltura italiana ed i massimi rappresentanti del ministero delle Politiche Agricole, delle associazioni di categoria e della politica agricola italiana e comunitaria proveranno a tracciare un quadro della situazione alla luce delle sfide che attendono questo settore simbolo del Made in Italy.

La giornata inizierà con i saluti del presidente del Consorzio nazionale degli olivicoltori, Gennaro Sicolo, dell’assessore all’Agricoltura della Regione Lazio, Enrica Onorati, del sindaco di Viterbo, Leonardo Michelini, e del presidente di Appo Viterbo, Fabrizio Pini.

La discussione, invece, entrerà nel vivo con gli interventi di Felice Assenza, direttore generale del Mipaaf, Gino Canino, presidente Unasco, Ermanno Comegna, consulente tecnico Cno, Paolo De Castro, vicepresidente della Commissione Agricoltura Ue, Paolo Mariani, presidente Fooi, Sandro Piccini, vicepresidente Cno, Giuseppe Piscopo, direttore generale Legacoop, Vasillis Pirgyotis, presidente Copa-Cogeca olio, Dino Scanavino, presidente Cia-Agricoltori Italiani, Dario Stefano, Senatore della Repubblica.

Concluderà i lavori il sottosegretario alle Politiche Agricole, Alessandra Pesce.

In apertura dei lavori sarà proiettato il cortometraggio “Figli di madre terra”, alla presenza del regista Michele Pinto e di Francesco Martinelli, sceneggiatore e attore.

Pasquale Scivittaro
Consorzio nazionale olivicoltori

13 giugno, 2018

    • Altri articoli

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR

Ciminauto -1036x80-16-10-18-OK