Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

TW-cliccami-560x60-due-colori

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Appuntamento venerdì 15 e sabato 16 giugno nel cortile di piazza San Carluccio a partire dalle 20,30

“The farm”, in scena lo spettacolo del laboratorio di teatro integrato

Viterbo - Piazza San Carluccio

Viterbo – Piazza San Carluccio

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – The farm è il titolo dello spettacolo finale del laboratorio di teatro integrato 2017/18 dell’unità operativa disabili adulti della Asl di Viterbo che andrà in scena venerdì 15 e sabato 16 giugno, al cortile di piazza San Carluccio a Viterbo, a partire dalle 20,30.

Lo spettacolo, diretto da Francesco Cerra, è liberamente tratto dalla dal romanzo la Fattoria degli animali di George Orwell.

Sul palco saliranno i partecipanti del laboratorio teatrale integrato (Daniela, Federico, Matteo, Silvano, Silvia, Roberta, Linda, Rossella, Sandra, Jena, Daniele, Vittorio), con la partecipazione di Italo della Reda, Ylenia Di Luigi e Alessandra Caruso. Fabio Montevidoni è l’autore della musica originale “Animali d’Inghilterra”.

Il laboratorio è un’iniziativa attiva da anni nei locali del complesso San Carluccio, messi a disposizione dal comune di Viterbo. È un progetto dell’azienda sanitaria locale realizzato con la collaborazione della cooperativa sociale Gli anni in tasca, della cooperativa Gea e della compagnia Tetraedro.

Quest’anno, il laboratorio teatrale, per il training e gli esercizi, ha sviluppato ed approfondito il tema della diversità intesa come qualcosa di non comune.

“Molto spesso – spiega il regista Francesco Cerra -, nella nostra ricerca, ci siamo imbattuti, in esempi di cronaca, in cui la non accettazione dell’altro è scaturita nella violenza o nell’indifferenza. In questo percorso di riflessione su quello che volevamo comunicare, senza essere banali o cadere in falsi perbenismi, è arrivato, un giorno quasi per caso, grazie a Federico Berni, Animal Farm di George Orwell”.

Lo spettacolo è ambientato in una fattoria dove gli animali, stanchi dello sfruttamento dell’uomo, si ribellano. Dopo aver cacciato il padrone, decidono di dividere il risultato del loro lavoro seguendo il principio “da ognuno secondo le proprie capacità, a ognuno secondo i propri bisogni”, tentando di creare un nuovo ordine fondato su un concetto utopistico di uguaglianza. Il loro sogno fallisce perché i maiali, gli ideatori della “rivoluzione”, con l’astuzia, la cupidigia e l’egoismo che li contraddistinguono, si impongono in modo prepotente e tirannico sugli altri animali più docili e semplici d’animo. Diventando sempre più simili all’uomo, finché non diventano peggio dell’uomo stesso.

“La favola, che come nelle antiche favole, ha come protagonisti degli animali – conclude Cerra-, può essere letta come un’allegoria di tutte le rivoluzioni che, trasformandosi in regime, vengono in qualche modo tradite. Dedichiamo lo spettacolo ad Amelia, protagonista indiscussa in questi anni del lavoro teatrale con persone con diverse abilità, che ha dato nuove consapevolezze ad ognuno di noi”.

Asl Viterbo


The farm
Liberamente tratto dalla Fattoria degli Animali di G. Orwell

Spettacolo Finale del Laboratorio di Teatro integrato 2017/18
Regia F. Cerra

Cortile di Piazza San Carluccio (VT)
15/16 giugno 2018 ore 20:30

Con Daniela, Federico, Matteo, Silvano, Silvia, Roberta, Linda, Rossella, Sandra, Jena, Daniele, Vittorio
Con la partecipazione di Italo della Reda, Ylenia Di Luigi e Alessandra Caruso
Musica Originale “Animali D’Inghilterra” Fabio Montevidoni

Con il sostegno
Asl Uosdda Viterbo distretto Vt3
Coop. Sociale gli anni in tasca
Con la collaborazione
Comune di Viterbo
Coop. Gea
Compagnia Tetraedro

12 giugno, 2018

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564