--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Baseball - Dal colle il manager della rappresentativa Lazio Little league e tre importanti pedine delle squadre Senior

Il WiPlanet Montefiascone protagonista al torneo delle Regioni

Condividi la notizia:

Sport - Baseball - Montefiascone - Fabio Vaselli

Sport – Baseball – Montefiascone – Fabio Vaselli

Sport - Baseball - Montefiascone - Filippo Piccini

Sport – Baseball – Montefiascone – Filippo Piccini

Sport - Baseball - Montefiascone - Michele Carletti

Sport – Baseball – Montefiascone – Michele Carletti

Montefiascone – Il torneo delle Regioni è la più importante manifestazione giovanile che si svolge in Italia, e che qualifica la vincente di ogni categoria per la partecipazione alle fasi successive, fino alle finali negli Usa.

Il torneo si è svolto la scorsa settimana su diversi campi in Friuli, con la partecipazione di oltre 700 ragazzi, in 42 rappresentative regionali, suddivise in cinque categorie, tre di baseball e due di softball.

Il baseball montefiasconese era ben rappresentato: il manager della serie B Fabio Vaselli ha ottenuto un grande risultato conducendo la rappresentativa laziale della Little league (corrispondente agli under 12) alla vittoria a pari merito con Emilia Romagna e Friuli, con un girone finale a tre dove le stupende squadre si sono equivalse in tutti i dettagli che avrebbero potuto assegnare un ordine, mettendo in crisi l’organizzazione.

Dovendo decidere chi avrebbe dovuto partecipare alle fasi successive in Polonia, ci si è affidati a un ingrato sorteggio, che ha favorito la selezione Friulana.

Tre atleti sedicenni della serie B WiPlanet erano invece presenti nella categoria Senior league. Michele Carletti e Alessio Baldazzi nella selezione laziale, e Filippo Piccini in quella Toscana. Tutti e tre si sono ottimamente comportati, ma in particolare Piccini è stato protagonista di una maiuscola prestazione, sia in battuta che sul monte.

Infatti, cosa eccezionale per un lanciatore, ha finito il torneo come secondo nella media battuta generale, tra 180 atleti, dietro all’oriundo Infante (figlio di un professionista protagonista da molti anni del campionato italiano), con una media stratosferica di 636, con sette valide (solo una in meno di Infante) su 11 turni, un solo strike-out e tre basi su ball, fra le quali quella Intenzionale che la dice lunga sul timore degli avversari per la sua bravura.

Ma ancora di più si è fatto valere sul monte, dove in cinque inning ha concesso una sola valida, con 10 strike-out e quattro basi su ball. Anche in questa classifica è stato superato dal marchigiano Pieretti, ma non conosciamo i dettagli del regolamento che lo hanno fatto preferire a Piccini.

Baldazzi e Carletti hanno offerto buone prestazioni, sia in battuta, dove è andato meglio Baldazzi, che sul monte, dove Carletti ha lanciato per 4,1 inning, concedendo sei valide (la maggior parte ai troppo forti Emiliani, vincitori indiscussi), ma con zero basi su ball e tre strike-out.


Condividi la notizia:
27 giugno, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR