--

--

Pigi-Battista-560x60

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Al comando viterbese si è tenuta la cerimonia di conferimento degli attestati

Aeronautica militare, 84 marescialli laureati in scienze politiche

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Viterbo - 84 marescialli dell'aeronautica militare laureati in scienze politiche

Viterbo – 84 marescialli dell’aeronautica militare laureati in scienze politiche

Viterbo - 84 marescialli dell'aeronautica militare laureati in scienze politiche

Viterbo – 84 marescialli dell’aeronautica militare laureati in scienze politiche

Viterbo - 84 marescialli dell'aeronautica militare laureati in scienze politiche

Viterbo – 84 marescialli dell’aeronautica militare laureati in scienze politiche

Viterbo - 84 marescialli dell'aeronautica militare laureati in scienze politiche

Viterbo – 84 marescialli dell’aeronautica militare laureati in scienze politiche

Viterbo – Alla scuola marescialli dell’aeronautica militare – comando aeroporto di Viterbo, si è tenuta la cerimonia di conferimento degli attestati di laurea in scienze politiche delle relazioni internazionali agli 84 marescialli di terza classe del 18esimo corso Vidharr.

La cerimonia, presieduta dal comandante della scuola marescialli dell’aeronautica militare e dell’aeroporto di Viterbo, Leonardo Moroni, anche in rappresentanza del comandante delle scuole terza regione aerea di Bari, generale di squadra aerea Umberto Baldi, si è svolta alla presenza del magnifico rettore dell’università della Tuscia, Alessandro Ruggieri, di alcuni professori, tra cui i relatori delle tesi, delle autorità civili e militari della città di Viterbo e dei familiari dei laureandi.

Nel suo discorso d’apertura il colonnello Moroni dopo aver salutato e ringraziato i presenti, ha sottolineato “La complessità e la valenza di questo lungo periodo trascorso alla scuola. Periodo fatto non solo di studi e valutazioni ma costellato anche da tanti altri momenti che hanno consentito ai nostri marescialli di comprendere ed assimilare i principi, i valori e le qualità che contraddistinguono gli uomini e le donne in azzurro. E mi riferisco allo spirito di sacrificio, alla lealtà, al senso di appartenenza, allo spirito di corpo ed alla serietà nell’affrontare ogni momento e aspetto della vita, sia professionale che personale”.

Il magnifico rettore prima di effettuare formalmente il conferimento del titolo di laurea ha tenuto un breve discorso nel quale ha evidenziato come la relazione con la scuola sia molto cresciuta nel tempo “Sviluppandosi con piccoli e frequenti progressi che hanno consentito non solo di portare miglioramenti a questo corso ma anche di apprendere qualche cosa di nuovo perché nelle relazioni tra istituzioni c’è sempre qualcosa da imparare sia nell’organizzazione che sulle modalità di gestione degli allievi.”

Durante la cerimonia, come da tradizione, sono stati assegnati anche alcuni importanti riconoscimenti ai frequentatori più meritevoli. La tradizionale targa di merito assegnata dal reparto al primo classificato nella “Graduatoria di fine ciclo formativo” anni 2017 e 2018, rispettivamente al maresciallo terza classe Emanuele Merola e al Maresciallo terza classe Giuseppe Convertini. Poi i premi in regime di reciprocità tra nazioni, nello specifico quello argentino, consegnato dal colonnello Diego Cristobal, addetto per la difesa per l’ambasciata argentina in Italia, al primo classificato alla fine corso biennale, Maresciallo terza classe Giuseppe Convertini; quello brasiliano consegnato dall’addetto per la difesa e aeronautico del Brasile in Italia e Slovenia, colonnello pilota Reginaldo Pontirolli, al primo classificato nella graduatoria didattica (area universitaria e tecnico professionale al termine del ciclo formativo del corso di laurea in Infermieristica), maresciallo terza classe Emanuele Lanzillo, quello peruviano consegnato dal colonnello Frank Castaneda, addetto per la difesa aeronautico dell’ambasciata del Perù in Italia, al primo classificato nella graduatoria didattica (area universitaria e tecnico professionale) di fine ciclo formativo, relativa al percorso di studi in infermieristica anno 2017, al maresciallo terza classe Federico Putino. Infine la borsa di studio offerta dalla fondazione Carivit, consegnata dal suo presidente, Marco Lazzari, al maresciallo allievo con la media più elevata nel triennio negli studi esclusivamente universitari, per il corso di laurea in infermieristica terminato nel 2017 al maresciallo terza classe Federico Putino mentre per il corso di laurea in scienze politiche e delle relazioni Internazionali al maresciallo terza classe Cosimo Di Liddo.

Per i marescialli dell’aeronautica militare del 18esimo corso si tratta dell’ultimo importante obiettivo formativo raggiunto prima di essere trasferiti, tra qualche settimana, ai reparti d’impiego.

La scuola marescialli dell’aeronautica militare – comando aeroporto di Viterbo è posta alle dipendenze del comando delle scuole dell’aeronautica militare e della terza regione aerea di Bari. Il reparto ricopre una duplice missione: da una parte, quale istituto a carattere universitario, ha il compito di provvedere alla formazione militare e morale e all’istruzione professionale specifica dei sottufficiali del ruolo marescialli, nonché al perfezionamento e all’aggiornamento di tale formazione. Dall’altra, quale aeroporto militare aperto al traffico civile, fornisce il supporto tecnico-operativo, i servizi alla navigazione aerea e l’attività di force-protection sull’aeroporto Tommaso Fabbri.

12 luglio, 2018

    • Altri articoli

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR