--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Moncalieri - L'atleta italiana di origini nigeriane ferita da un uovo in un occhio

Aggredita la discobola Daisy Osakue

Condividi la notizia:

Daisy Osakue

Daisy Osakue

Moncalieri – Colpita da un uovo lanciato da un’auto in corsa e ricoverata in ospedale con ferite a un occhio.

La discobola e pesista piemontese Daisy Osakue, 22 anni, figlia di genitori nigeriani, è stata aggredita questa notte mentre rientrava a casa, a Moncalieri, da un gruppo di giovani, che l’hanno bersagliata con un lancio di uova dall’interno di un Fiat Doblò.

L’atleta, primatista italiana under 23 nel lancio del disco, è stata ricoverata all’ospedale Oftalmico di Torino per lesioni alla cornea dell’occhio sinistro. Se la caverà con un paio di giorni di riposo e una piccola operazione per rimuovere un frammento di guscio dell’uovo, ma quest’episodio ha comunque rischiato di pregiudicare la sua partecipazione ai prossimi campionati europei di Berlino.

“Credo che non cercassero me – ha commentato Osakue – ma più in generale una ragazza di colore. In quella zona ci sono molte prostitute di origine africana, probabilmente volevano colpire una di loro per fare una bravata. Però hanno preso la persona sbagliata”.

“Non hanno detto nulla – continua l’atleta – è stato un atto di codardia pura. Hanno solamente lanciato l’uovo. Non mi piace usare la carta del razzismo, ma questa volta lo è”.

Gli investigatori hanno precisato che la stessa auto era già stata segnalata negli scorsi giorni per episodi analoghi di lanci di uova sui passanti, ma non a sfondo razziale.


Condividi la notizia:
30 luglio, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR