--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il progetto è volto ad aiutare le famiglie interessate ad affrontare i rapporti con il tribunale dei minori e con i servizi sociali

Allontanamento dei figli e restrizioni, nasce il “Raggio verde”

Viterbo

Viterbo

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Il “Raggio verde” nasce per aiutare le famiglie interessate, ad affrontare nel miglior modo possibile i rapporti con il tribunale dei minori e con i servizi sociali quando si verificano casi di allontanamento dei figli dalla famiglia e restrizioni di diritti riguardanti la genitorialità e ogni altro aspetto della vita famigliare.

E’ chiaro quindi che il “Raggio verde” non nasce “contro” ma “per”. Obbiettivo dell’attività dello sportello è di dare più voce e più peso alle famiglie nei rapporti con le istituzioni di riferimento e questo lo facciamo offrendo ascolto, informazioni, assistenza professionale, il tutto in un contesto che ci vede, come Lega consumatori, impegnati a sostenere la tesi e il principio che ogni intervento delle istituzioni nei casi di nuclei famigliari che vivono forti criticità, dovrebbe prima di tutto misurarsi con la possibilità di recuperare il “sistema famigliare” per ricostruire quelle relazioni primarie di fiducia e appartenenza che solo il contesto famigliare può assicurare pienamente.

Sulle problematiche che ci troveremo ad affrontare, abbiamo una “linea” molto chiara, e cioè il convincimento che il primo diritto di ogni bambino e ragazzo è di poter crescere nella propria famiglia.

Chi come noi lavora nel sociale con le famiglie e per le famiglie è portato inevitabilmente a domandarsi se per affrontare le forme di disagio in ambito famigliare non siano meglio azioni mirate di sostegno alle famiglie stesse da parte dei comuni.

Il ruolo degli enti locali è infatti determinante per operare un cambiamento capace di promuovere i diritti dei più deboli e la prevenzione delle cause del disagio per fare in modo che si eviti il più possibile la strada che troppo facilmente porta all’allontanamento dei figli dalle proprie famiglie, creando loro dei traumi indicibili che si estendono inevitabilmente anche ai genitori e a tutta la famiglia.

Con questo spirito, con queste idee e con le conseguenti linee operative iniziamo un nuovo percorso di lavoro a favore delle famiglie.

Giancarlo Di Sorte
Presidente provinciale Lega consumatori

11 luglio, 2018

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564