--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Atletica - Il marocchino e la svizzera s'impongono con prestazioni di altissimo livello

La Corri Orte premia Said Douirmi e Camille Chenaux

Camille Chenaux

Camille Chenaux sul traguardo della Corri Orte

Said Douirmi

Said Douirmi

Corri Orte

Corri Orte

Antonio Tiratterra

Antonio Tiratterra

Orte – Il marocchino Said Douirmi e la svizzera Camille Eugenie Chenaux sono i vincitori della seconda edizione della Corri Orte, la gara podistica organizzata dalla At Running nel quartiere di Petignano.

Douirmi, che milita nelle file della Biotekna, società veneta con sede a Marcon, ha percorso i 9 chilometri della gara con l’incredibile tempo di 26’54”, riuscendo a mantenersi sotto la media dei 3 minuti a chilometro. In altre parole, ha corso a 20 all’ora per quasi 27 minuti: un’andatura che non è facile reggere nemmeno in bicicletta.

Eccezionale anche la prestazione del secondo classificato, il burundiano Joachim Nshimirimana. Nonostante un’età non più verdissima (45 anni compiuti a gennaio), il portacolori della Casone Noceto ha fatto valere la classe che gli ha consentito di partecipare alle Olimpiadi di Atene 2004 e Pechino 2008 e ha tenuto il passo di Duirmi fin sul traguardo, arrivando staccato di appena 5 secondi.

La terza posizione è andata al romano Umberto Persi, dell’Atletico Monterotondo, vincitore della scorsa edizione. Per lui un tempo di tutto rispetto, 28’01”, che lo ha costretto a inchinarsi soltanto a due atleti di livello internazionale come Douirmi e Nshimirimana.

Camille Chenaux è stata la prima donna al traguardo. Il crono di 31’10” e il quindicesimo posto assoluto la dicono lunga sulla prestazione della podista della Lbm Sport, di nazionalità svizzera, ma romana d’adozione.

Chenaux ha distanziato nettamente la sua prima inseguitrice, la perugina Federica Poesini della Pietralunga Runners, transitata sul traguardo al 38esimo posto col tempo di 33’33”. Il podio femminile è stato completato da Antonella Bellitto della Bolsena Forum, con un 34’52” che le è valso la 53esima posizione assoluta.

Alla Corri Orte era presente come ospite d’onore Gianni Poli, ex fuoriclasse dell’atletica italiana, vincitore della maratona di New York del 1986 e quattro volte primatista nazionale sulla distanza dei 42 chilometri.

“E’ stata una gara bella e ben organizzata – ha commentato Poli – e le prestazioni dei primi sono davvero importanti, soprattutto con questo caldo. D’altronde, si tratta di atleti con un palmares di livello assoluto. Sono contento per la At Running, che ha lavorato con enorme impegno per far sì che tutto andasse per il meglio. E’ stato un vero piacere presenziare qui a Orte”.

Ultimato l’arrivo di tutti i 300 corridori e officiate le premiazioni con la presenza del sindaco Angelo Giuliani, il presidente di At Running, Antonio Tiratterra, ha tracciato un bilancio della manifestazione. “Voglio elogiare il lavoro straordinario svolto da tutti i ragazzi del nostro gruppo, comprese le mogli, che hanno preparato un ristoro apprezzatissimo da tutti. Abbiamo avuti corridori provenienti da tutto il Lazio e l’Umbria, qualcuno addirittura dalla Campania”.

“Grazie ai volontari della protezione civile – ha concluso Tiratterra – all’amministrazione comunale, i carabinieri e la polizia locale per le autorizzazioni e per la presenza sul percorso. E ovviamente grazie anche agli ospiti d’onore, Gianni Poli e il colonnello Daniele Mocio”.

Alessandro Castellani

8 luglio, 2018

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564