--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - E' accaduto in provincia di Brescia - Il sindaco: "Speriamo vada meglio coi nuovi che arriveranno"

Non collaborano col comune, sgomberati migranti

Le piramidi di Zone

Le piramidi di Zone, in provincia di Brescia

Zone – 22 migranti ospitati nell’ostello Trentapassi di Zone, in provincia di Brescia, sono stati sgomberati ieri dai carabinieri perché si rifiutavano di collaborare con il comune a un programma di pulizia strade.

I richiedenti asilo, africani di età compresa tra i 18 e i 25 anni, erano stati avvertiti dell’imminente sgombero e hanno potuto mangiare e raccogliere gli effetti personali prima di salire su un autobus che li ha portati in altra destinazione.

I rapporti col sindaco Marco Zatti si erano incrinati nello scorso giugno, a seguito del rifiuto da parte dei migranti di collaborare a pulire il sentiero delle piramidi d’erosione, tesoro naturale di Zone.

Il primo cittadino, in carica dal 2009 con una lista civica, aveva anche chiesto al prefetto di Brescia d’intervenire per allontanare gli ospiti dell’ostello che, a suo giudizio, creavano maggiori tensioni.

“Mi dispiace sul piano umano – ha commentato Zatti – perché questo provvedimento può avere il sapore di una punizione, ma non si poteva transigere sul versante dell’autorevolezza. Arriveranno altri profughi e spero che col nuovo gruppo s’instauri un clima di reciproca collaborazione”.

12 luglio, 2018

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564