Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tarquinia - Stasera "La donna e quel piccante da rispettare", domani la premiazione della sezione cortometraggi

ArgenPic, gli incontri del weekend

Condividi la notizia:

Tarquinia - L'area eventi della pineta Avad al lido

Tarquinia – L’area eventi della pineta Avad al lido

Tarquinia – Ogni anno nel corso della Festa del Peperoncino e nell’ambito degli eventi previsti dalla fase finale del concomitante premio culturale, ArgenPic riserva momenti dedicati ad approfondimenti sui temi più scottanti dell’attualità prendendo spunto da opere letterarie o cinematografiche.

Nell’incontro previsto per oggi a partire dalle 18 all’area eventi della pineta Avad di Tarquinia lido (lungomare dei Tirreni) i momenti di riflessione saranno dedicati a un tema ben preciso “La donna e quel piccante da rispettare” con la partecipazione di giornaliste, attrici, registe, scrittrici, poeti e la presentazione di libri, proiezione di documentari, cortometraggi relativi il tema della violenza sulle donne.

All’evento interverrà Annalisa Venditti della trasmissione “Chi l’ha visto” di Rai3 che presenterà il suo ultimo libro “Donne Perse(phone)”, legato al suo omonimo spettacolo teatrale diretto da Paola Sarcina che dopo il debutto a Roma è in replica in diversi teatri italiani. Presenti anche alcune delle attrici, tra le quali Erika Sharon Biancone, che nel corso del pomeriggio interpreteranno per l’occasione alcune scene del recital, un dramma moderno sulla violenza alle donne che si ricollega al mito classico della dea greca Demetra e di sua figlia Persefone. Ispirato dalle cronache dei nostri giorni, alle storie di ragazze e donne uccise o abusate da un marito, da un fidanzato o un compagno violento.

Tra gli altri ospiti Rita D’Andrea che con il volume “Il mistero della farfalla dorata” (Sovera edizioni) introdotto da un booktrailer sceneggiato dalla stessa autrice per la regia di Alfredo Villa approfondisce aspetti scabrosi della violenza in genere sugli abusi sessuali.

Quale siano invece le linee di confine che separano la galanteria, gli apprezzamenti, l’intraprendenza e le avance dalla molestia è l’argomento di estrema attualità proposto dalla giornalista e scrittrice Paola Cimmino alias Gamy Moore, con un articolo in versi dal titolo “Ardere e Ardir d’amore”.

Saranno trasmessi anche cortometraggi e documentari che trattano sempre temi forti legati al problema delle violenze come lo short di Paolo Budassi “Senza occhi mani e bocca” e l’inchiesta della giornalista brasiliana Daniele Cristina Rosa Ferrari Serejo “L’erotizzazione della donna di colore di Rio de Janeiro inserita nella società”.

Nella giornata di domani, sabato 24, dedicata agli short film interverranno il regista, scrittore e sceneggiatore conosciuto dai David di Donatello, dai nastri d’agento e dalla mostra del Cinema di Venezia, Francesco Colangelo, il film maker e regista Paolo Budassi, l’attore Philippe Boa, protagonista di fiction e film come “Il mercante di stoffe”, “Un caso di coscienza” e “Il Maresciallo Rocca”, il produttore ed attore Vitaliano Loprete, il presidente di Tarquinia film office, Gérôme Bourdezeau, la giornalista e regista Annalisa Venditti di Rai 3 vincitrice della sezione documentari con “La Voce di San Gerardo”.

E’ La Storia di un gruppo di ufficiali italiani, originari della Lucania internati, nell’inverno del 1943 nel lager tedesco di Biala Podlaska (Polonia) che decide di realizzare clandestinamente, un giornale: otto pagine interamente scritte e dipinte a mano con i poveri mezzi a disposizione. In onore del santo patrono di Potenza, fu chiamato La voce di San Gerardo. Tra i suoi redattori c’era anche il pittore Mauro Masi (Potenza 1920 – Roma 2011), cui si devono molte delle illustrazioni. Articoli e surreali pubblicità documentano con ironia le condizioni di vita nel lager e il desiderio di tornare a casa.

Tra le opere finaliste nella sezione film “La decima onda”, “Sogni a orologeria”, “Senza occhi, mani e bocca”, “Giochi di ruolo”. Per i premi speciali Beppe Gallo, Philippe Boa, Giorgio Colangeli e Valeria Solarino. La premiazione per le assegnazioni della Giuria Tecnica (Francesco Presta, Direttore Artistico del Mediterraneo Festival Corto e del Cinecircolo Maurizio Grande di Diamante) e del Premio del Pubblico Cinema Etrusco avrà luogo nell’Area Eventi Pineta Avad del Lido Sabato alle ore 18.00, mentre le proiezioni avranno inizio alle ore 21,00 dopo la cena con i piatti cucinati all’ArgenPic.

La festa del Peperoncino ArgenPic e il premio culturale sono patrocinati dal comune e dall’Università agraria di Tarquinia e dall’Arsial (Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura del Lazio). Madrina della manifestazione Anna Moroni. Presidente onorario del premio Osvaldo Bevilacqua.


Condividi la notizia:
24 agosto, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR