--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Lazio - Soddisfatto il consigliere regionale Pd Enrico Panunzi: "Atti importanti anche per la tutela del settore agricolo"

“Bene la preapertura venatoria e piano di controllo selettivo dei cinghiali”

Condividi la notizia:

Viterbo - Enrico Panunzi

Viterbo – Enrico Panunzi

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Bene la preapertura venatoria disposta con decreto presidenziale e il via libera della giunta al piano di controllo selettivo dei cinghiali.

Il decreto sulla preapertura dispone l’esercizio venatorio l’1 e il 2 settembre per la cornacchia grigia, la gazza, la ghiandaia, il merlo e la tortora.

Il piano di controllo selettivo dei cinghiali rientra nella delibera che contiene l’approvazione dei documenti “disciplina per la gestione faunistica e per la caccia di selezione agli ungulati: cervidi e bovidi”, “disciplina per la gestione faunistica e per la caccia di selezione agli ungulati: cinghiale” e “disciplina del recupero degli ungulati feriti”. 

Sono due provvedimenti importanti. Per i cinghiali è la situazione diventata insostenibile in tutta la regione e soprattutto nella provincia di Viterbo. Il loro numero è cresciuto in modo esponenziale. I danni economici per l’agricoltura sono ingenti, con un aumento costante delle richieste di risarcimento. Da più parti, dalle associazioni di settore e dei cacciatori alle istituzioni, venivano chieste politiche di prevenzione. Il piano va in questa direzione

La delibera dispone in ordine alle modalità tecniche e operative della caccia di selezione alle specie capriolo, cervo, daino e muflone  In particolare, l’obiettivo è quello di regolare la partecipazione dei cacciatori alla caccia di selezione agli ungulati affinché attraverso il monitoraggio delle loro popolazioni e delle eventuali problematiche da queste sostenute, si riesca a garantirne uno sfruttamento sostenibile anche nell’ottica della ricomposizione di eventuali squilibri faunistici e della prevenzione degli impatti a carico delle coltivazioni agricole.

Per raggiungere tale obiettivo è necessaria la collaborazione dei cacciatori di selezione i quali, attraverso un’organizzazione capillare sul territorio coordinata dai capi gruppo e dai capi-distretto, attuano, sotto la direzione degli Atc, i censimenti, i monitoraggi, le attività di prevenzione, ed effettuano i prelievi secondo quanto stabilito nei piani di prelievo/gestione. 

Vogliamo superare l’emergenza – conclude il consigliere regionale –. La delibera mette in campo le azioni legislative necessarie a risolvere la criticità o, quantomeno, a riportare la popolazione dei cinghiali entro livelli sostenibili per il nostro territorio.

Enrico Panunzi
Consigliere regionale Pd


Condividi la notizia:
14 agosto, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR