Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Firenze - Lo cercavano da ieri, quando in un bar ha minacciato la ex con una pistola

Catturato l’ex “calciante” in fuga da 24 ore

Condividi la notizia:

Firenze - Rolando Scarpellini

Firenze – Rolando Scarpellini

Firenze – Arrestato ex giocatore del calcio storico di Firenze. Si tratta di un artigiano di 48 anni, catturato poco fa dopo un giorno di ricerche. La caccia all’uomo era scattata ieri dopo che l’uomo, Rolando Scarpellini, ha minacciato con una pistola e inviato un messaggio vocale alla sua ex minacciandola di morte. 

Attorno all’ora di pranzo di ieri Scarpellini aveva minacciato con una pistola la sua ex e un’altra donna che si trovava con lei nel bar di un quartiere periferico della città. Poi il messaggio vocale: “Ti ammazzo”. 

Il 48enne è ora in questura in stato di fermo. Le sue ricerche da parte della polizia sono proseguite per tutta la notte dopo che era riuscito a far perdere le proprie tracce, creando allarme nel quartiere. La polizia lo ha cercato prima nel quartiere dell’Isolotto, dove vivono i suoi genitori, poi nei pressi di un garage, sempre nella stessa zona.

Sarebbe stato lui stesso a costituirsi, questa mattina, facendo sapere dov’era. L’informazione sarebbe arrivata a un ispettore della polizia postale. Gli agenti sarebbero entrati in un appartamento di via Canova, non distante dalla sua casa, sempre nella zona dell’Isolotto. Scarpellini si sarebbe mostrato tranquillo con gli agenti.

A metà pomeriggio di ieri il blitz dell’Uopi della polizia in uno stabile tra via Pio Fedi e via Canova, dove si pensava fosse barricato, ma che ha avuto esito negativo. Il 48enne è stato braccato dalle forze dell’ordine che da ieri hanno setacciato e presidiato il territorio, concentrandosi nelle zone limitrofe alla sua abitazione.

Rolando Scarpellini, fisico imponente, “calciante” prima rosso, poi bianco fino al 2016, quando la commissione gli ha inflitto due anni di squalifica. ha nel suo passato diversi episodi che lo hanno portato ad avere a che fare con la giustizia. Come il coinvolgimento nel 1999 nel tentato omicidio del calciante di parte azzurra David Rettori, ferito a una spalla da un colpo di arma da fuoco nel corso di una rissa scoppiata davanti alla palestra della Montagnola.

Un anno più tardi Scarpellini fu arrestato nuovamente dalla mobile della questura fiorentina in seguito a un’inchiesta legata al mondo dei buttafuori dei locali. 

Attualmente, lavorava come imbianchino e faceva anche piccoli lavori di muratura.

 


Condividi la notizia:
30 agosto, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR