--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il costruttore Vincenzo Fiorillo e il quarto trasporto di Gloria

“Della macchina di santa Rosa non ci si stanca mai”

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Vincenzo Fiorillo con Mirko Fiorillo e Stefano Fiorillo

Vincenzo Fiorillo con Mirko Fiorillo e Stefano Fiorillo

Santa Rosa - Vincenzo Fiorillo all'arrivo della macchina

Santa Rosa – Vincenzo Fiorillo all’arrivo della macchina

Viterbo - La statua di santa Rosa in basilica - Vincenzo Fiorillo e Raffaele Ascenzi

Viterbo – La statua di santa Rosa in basilica – Vincenzo Fiorillo e Raffaele Ascenzi

Viterbo – Qualche piccolo “ritocco” a Gloria, il ritorno al percorso tradizionale e gli incontri sotto la macchina. Come vede Vincenzo Fiorillo, costruttore di Gloria, il quarto trasporto della macchina di santa Rosa ideata da Raffaele Ascenzi.

Assemblaggio completato. Com’è andato?
“Il montaggio è andato bene – dice Vincenzo Fiorillo – cominciando dalla base, che è la parte più delicata. Da centrare bene nel ponteggio, una volta posizionata si va tranquilli. Pure l’ultimo pezzo presenta le sue difficoltà, essendo il più stretto. C’entra a malapena una persona all’interno. Nonostante in mattinata siamo partiti in anticipo, una giornata a conti fatti ci vuole tutta per l’assemblaggio. Poi, la benedizione la sera per la santa è un’idea che abbiamo voluto e che riteniamo importante”.

Si prevedono novità per Gloria?
“Siamo valutando con l’ideatore qualche piccola cosa. Ma ancora non abbiamo deciso, è tutto da stabilire. Raffaele Ascenzi sta girando attorno alla macchina con carta e penna. Nel momento in cui mi darà disposizioni, ci muoveremo di conseguenza. Considerando i tempi ristretti che abbiamo e che vanno posizionati l’impianto elettrico e le telecamere per la sicurezza”.

Un’organizzazione nell’organizzazione, la sicurezza?
“Devo dire che le forze dell’ordine, organizzate come in questi ultimi dieci anni, non le avevo viste mai e io sono trent’anni che sono coinvolto in questa storia. Sono preparati, concentrati. Non per fare complimenti, ma devo dire che sono in gamba e ci danno tranquillità”.

Con l’assemblaggio, parte il conto alla rovescia per il 3 settembre.
“Beh, per noi costruttori non finisce il 3 settembre, ma con lo smontaggio della macchina a santa Rosa. C’è sempre da prestare attenzione. Il tempo negli ultimi anni non è stato clemente. Lo scorso anno l’abbiamo tolta prima dal sagrato, per le previsioni meteo avverse. Negli ultimi due anni ci sono stati tanta acqua e tanto vento. Non è la prima a preoccuparci, semmai il secondo”.

Quest’anno si ritorna al percorso tradizionale, senza passare da via Marconi. Per il costruttore cosa cambia?
“Ci facilita un po’ i compiti. L’allungamento, che io ritengo positivo, prevede un maggiore sforzo organizzativo. La pozzolana da posizionare, le transenne, la girata agli Almadiani. Occorre spostare tutte le piante. E dopo il passaggio, ripristinare i luoghi, togliere la pozzolana, fa allungare i tempi di qualche ora. Ma lo abbiamo fatto sempre con molta soddisfazione”.

Perché ritiene positivo allungare il percorso della macchina di santa Rosa su via Marconi?
“Per dare la possibilità al turista ma anche ai viterbesi, di vedere con più tranquillità il trasporto. Via Marconi è uno sfogo importante. A via Garibaldi trovano spazio poche persone, via Cavour lo stesso, corso Italia ancora meno. Il prolungamento è utile. Ma ci atteniamo, come costruttori, alle decisioni prese. Siamo a disposizione”.

Completato l’assemblaggio, i prossimi appuntamenti?
“Ieri le penne sotto la macchina. Come sempre. Poi, il 9 settembre, domenica, prima di smontare la macchina, per salutarla. Ci teniamo, non vorremmo perdere questi appuntamenti tradizionali. Uniscono la città, sono momenti conviviali in cui si sta tutti insieme e noto che comunque piace. Del resto, anche chi ha visto la macchina per cinquant’anni vuole sempre vederla. Non si stanca mai. Noi viterbesi siamo così”.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
25 agosto, 2018

Santa Rosa 2018 ... Gli articoli

  1. "I 12 angeli illuminati da faretti ma la sorpresa sarà un'altra..."
  2. Gloria è al capannone
  3. Arrivederci Gloria, ciao...
  4. "Il Sodalizio è una famiglia in cui non deve mai mancare il rispetto"
  5. Un quintale e mezzo di fagioli in mezz'ora
  6. Le immagini a 360 gradi delle girate a piazza del Comune spopolano su Facebook
  7. "Salvini sta in mezzo alla gente perché è il suo dovere..."
  8. "Santa Rosa, strada sgombra e gente schiacciata dietro le barrriere"
  9. “Che meraviglia la macchina di santa Rosa”
  10. Santa Rosa, flop della promozione del comune
  11. "Chiudi-le, chiudi-le, chiudi le frontiere... oh Salvini, chiudi le frontiere!"
  12. Trasporto da record, in due ore
  13. "Santa Rosa, auto in mezzo alla folla al Sacrario"
  14. Incantato dal trasporto il rocker amico di Mick Jagger ed ex fidanzato di Romina Power
  15. Fotografo cade a pochi metri dai facchini, paura davanti alla macchina
  16. Le "canzoni sotto la macchina" conquistano San Sisto
  17. "Celebriamo santa Rosa e imitiamo il suo esempio"
  18. C'è la fiera, tutti a caccia dell'affare
  19. Ance e Unindustria donano una targa ai facchini
  20. "Il protagonista non sono io, ma santa Rosa e i facchini"
  21. "Un colpo al cuore le girate per mia sorella"
  22. Gloria immensa
  23. Salvini a palazzo tra nuovi vip e vecchie glorie
  24. Gloria è di fronte al santuario
  25. "Salvini facce un saluto..."
  26. Piazze a numero chiuso, al tramonto scatta la conta
  27. Raduno facchini di santa Rosa, che spettacolo
  28. Gloria, la grande attesa è cominciata
  29. Lux Rosae, la fiaccola in viaggio
  30. "Chi dorme è un salame..."
  31. Il video della diretta della Macchina di Santa Rosa
  32. È il giorno di Gloria, dei facchini e di santa Rosa
  33. Notte prima del trasporto...
  34. Il corteo sfida il maltempo
  35. Consegnata la mazza del maggiordomo
  36. Divieto di sedie e sgabelli, c'è l'ordinanza
  37. Oltre cinquemila chili di peso
  38. Roberta Bruzzone e Alberto Mezzetti ospiti a palazzo
  39. Il corteo storico pronto a sfilare in città
  40. "Starei sempre sul ponteggio di Gloria"
  41. Luce di Rosa vola per le vie del centro storico
  42. Diretta - Minimacchina del centro storico
  43. Vescovo copto alla processione col cuore di santa Rosa
  44. Corteo storico, l'elenco completo dei figuranti
  45. "Cercavo anche io il ragazzo giusto per sposarmi e costruire una famiglia"
  46. La banda di Vejano pronta ad accompagnare i facchini
  47. Una delegazione di Fontanarosani all'Unione con i facchini
  48. Matteo Salvini: "A Viterbo mi sento a casa"
  49. "A Raffae'... voi facchini siete eroi, da qui sotto si capisce tutto"
  50. "S. Rosa, il trasporto in prima serata su un canale nazionale avrebbe un altro peso"
  51. Antonio Tajani ha detto sì
  52. Il 6 settembre la fagiolata e l'11 lo smontaggio di Gloria
  53. "Cene dei facchini di Santa Rosa, buona la prima"
  54. Il ministro degli Interni Salvini a Viterbo per Santa Rosa
  55. "Gloria in splendida forma, con ancora più luci"
  56. "Vietato salire sulle fontane e farci il bagno"
  57. Cento chili di penne sotto la macchina e 500 bignè
  58. Penne sotto la macchina e prova di illuminazione
  59. "Gloria, modifiche in vista e il prossimo anno sarà stravolta"
  60. Santa Rosa dall'alto osserva la città
  61. Manca solo Rosa
  62. La quarta volta di Gloria a San Sisto
  63. Ciuffi e spallette, tutti i facchini di santa Rosa
  64. Coregone e gnocchi per le cene in piazza coi facchini...
  65. Trasporto macchina, bambini delle case famiglia ospiti dei consiglieri
  66. Verso santa Rosa, aperto il cantiere a porta Romana
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR