--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sassari - Su Facebook: "Come non pensare a Viterbo e alla sua santa, a una città che si stringe unita intorno alla propria storia e alla propria identità profonda?"

L’assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri

Condividi la notizia:

L'assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L’assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L'assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L’assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L'assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L’assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L'assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L’assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L'assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L’assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L'assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L’assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L'assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

L’assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari

Sassari – L’assessore De Carolis alla Faradda dei Candelieri di Sassari.

Domenica l’assessore alla Cultura del comune di Viterbo ha partecipato alla Faradda dei Candelieri di Sassari, patrimonio immateriale dell’Unesco, insieme al trasporto della macchina di Santa Rosa. Ha postato le foto della visita nella sua pagina Facebook.

“Col cuore a Genova – scrive De Carolis – per la tragedia indicibile di ieri in cui incuria e fato hanno mietuto le ennesime vittime innocenti, ho partecipato alla Faradda dei Candelieri di Sassari che condivide con la Macchina di Santa Rosa il riconoscimento di patrimonio immateriale dell’Unesco.

La città, con in testa il sindaco Nicola Sanna che ringrazio per l’ospitalità, partecipa alla celebrazione con una emozione coinvolgente.

Come non pensare a Viterbo e alla sua Santa, a una città che si stringe unita intorno alla propria storia e alla propria identità profonda?

Si torna con ancora più energia al lavoro per il 3 settembre”.


Condividi la notizia:
16 agosto, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR