--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Spettacolo - Bolsena - Venerdì 17 agosto il concerto gratuito della cover band dell'indimenticato artista napoletano

Omaggio a Pino Daniele, Tony Esposito sul palco coi Gente Distratta

Condividi la notizia:

Tony Esposito

Tony Esposito

Pino Daniele

Pino Daniele

Foto interna dell'album Vai mo' - In senso orario, da sinistra in alto: Fabio Forte, Pino Daniele, Tullio De Piscopo, James Senese, Rino Zurzolo, Joe Amoruso, Tony Esposito

Foto interna dell’album Vai mo’ – In senso orario, da sinistra in alto: Fabio Forte, Pino Daniele, Tullio De Piscopo, James Senese, Rino Zurzolo, Joe Amoruso, Tony Esposito

Bolsena – Riceviamo e pubblichiamo – Tony Esposito suona la musica di Pino Daniele. Sarà l’ospite d’onore nel concerto dei “Gente Distratta”. Appuntamento venerdì 17 agosto

Tony Esposito sarà l’ospite d’onore, venerdì 17 agosto, durante il concerto dei “Gente Distratta”, cover band di Pino Daniele nata nel dicembre 2014 e attiva da allora nella Tuscia.

Il percussionista napoletano, che già ha collaborato con la formazione viterbese, è noto al grande pubblico per la sua grande tecnica, che lo ha fatto diventare uno dei professionisti più apprezzati in Italia.

Durante lo spettacolo, che dura due ore, sarà possibile ascoltare tutti i pezzi più noti di Pino Daniele, da “Je so’ pazzo” a “Yes I know my way”, da “Napule è” a “Quando”: un repertorio conosciuto da tutti che saprà sicuramente emozionare i presenti. L’ingresso alla serata è gratuito. 

La band “Gente Distratta” è composta da “Paolo È Vivo” alla voce, Luca Rizzo al sax, Walter Mariottini alle chitarre, Massimiliano Pioppi al piano, Marco Capulli alle tastiere, Piero Ranucci al basso e contrabbasso, Fabio Ciucciarelli alla batteria.

Dice il cantante Paolo: “Con la nascita della band abbiamo voluto rendere onore ad un musicista unico al mondo, senza imitarlo o stravolgerlo, ma interpretandolo.

Innanzi tutto bisogna capire cosa volesse dire con le sue canzoni e con le sue melodie.

Cosa voleva esprimere? Qual era il suo sentimento? Per me Pino è uno di famiglia e non ho avuto bisogno di studiarlo. Ci sono cresciuto con Pino sempre appresso. Così si dice a Napoli.

Ma per i miei compagni di viaggio non napoletani è stato un percorso capire certe cose. Certe emozioni. Portiamo avanti intatto il suo sentimento suonando le sue poesie nella sua musica.

L’emozione del suo assolo più bello. Ma soprattutto la gioia di suonare il suo sorriso”.

Gente Distratta


Condividi la notizia:
7 agosto, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR