--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - La vittima è una bambina romana di sette anni - Era in vacanza con la mamma

Punta da una medusa, bimba italiana muore nelle Filippine

Condividi la notizia:

 

La piccola Gaia Trimarchi

La piccola Gaia Trimarchi

 

Roma – Una bambina romana di 7 anni è morta due giorni fa per shock anafilattico mentre era in vacanza con i genitori nelle Filippine, dopo essere venuta a contatto con una medusa.

La piccola, Gaia Trimarchi, era in gita nell’isola di Sabitang Laya con alcuni parenti e la mamma, di origini filippine.

Stava raccogliendo conchiglie in un tratto di mare quando è stata punta.

Ci sono voluti 40 minuti per raggiungere l’ospedale, nell’isola più grande dell’arcipelago. Ma all’arrivo era già morta per una grave reazione allergica.

Pochi giorni fa, in Sicilia, una pallavolista 25enne di Lucca in vacanza ad Agrigento col fidanzato è stat attaccata da branco di meduse giganti, mentre nuotava a circa 250 metri dalla riva. Soccorsa da due bagnini e trasferita d’urgenza in ospedale per le cure del caso, ha rischiato lo shock anafilattico.  E’ successo lunedì scorso. Due giorni prima, sempre in Sicilia, ma in provincia di Palermo, una donna punta da una medusa ha rischiato l’infarto. 

Gaia, che ha il papà italiano, si trovava in gita nell’isola di Sabitang Laya con la mamma, uno zio e un cugino, e stava raccogliendo conchiglie in un tratto di mare vicino alla spiaggia quando si è messa a gridare per il dolore.

“Ho visto la parte superiore della gamba diventare viola”, ha raccontato la madre, Romanita Cabanlong.

Secondo i media locali, sarebbe stata necessaria mezz’ora di barca per trasportare Gaia fino all’isola più grande di Caramoan e poi altri dieci minuti per arrivare in ospedale. Qui è stata dichiarata la morte a causa di quella che è stata definita una grave reazione allergica.


Condividi la notizia:
2 agosto, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR