--

--

Ezio-mauro560x60

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Marta - Carabinieri - Arrestati due venditori ambulanti irregolari - I carabinieri hanno sequestrato 2 chili di hashish e 60 grammi di cocaina

Trovati con 200 ovuli di droga pronti per essere inghiottiti

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Marta - Gli ovuli contenenti drogra sequestrati dai carabinieri

Marta – Gli ovuli contenenti drogra sequestrati dai carabinieri

Marta – Trovati con 200 ovuli di droga pronti per essere inghiottiti.

I carabinieri della stazione di Marta, nell’ambito dei controlli straordinari del territorio disposti dal comando compagnia di Montefiascone per contrastare il fenomeno del commercio ambulante abusivo, ieri mattina sulla S.P. Verentana, hanno controllato due cittadini di origine marocchina che, a bordo dell’auto su cui viaggiavano, trasportavano numerosi capi di abbigliamento.

Effettuati gli accertamenti, oltre a verificare che gli stessi erano sprovvisti della prescritta licenza per la vendita ambulante, hanno accertato che entrambi fossero irregolari sul territorio italiano e uno era già noto alle forze dell’ordine per essere stato arrestato ad Anzio nel 2015 per detenzione ai fini di spaccio di un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti.

Inoltre – si legge in una nota -, i due durante il controllo hanno assunto un atteggiamento che ha insospettito i carabinieri operanti che hanno deciso di accompagnarli in caserma. Estese ed approfondite le operazioni di perquisizione anche all’auto e alla casa a Canino, sono stati ritrovati 200 ovuli di hashish, ben confezionati e pronti per essere nascosti nelle cavità corporali, per un totale di 2 chili, e un altro involucro con 60 grammi di cocaina.

A conclusione delle formalità N. J. e F.Y., tutti e due ventottenni residenti a Canino, sono stati arrestati e, come disposto dal magistrato, accompagnati a Mammagialla.

Lo stupefacente, smerciato sul mercato, avrebbe fruttato diverse migliaia d’euro. 

10 agosto, 2018

    • Altri articoli

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR