- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Alberto Mezzetti: “Sostengo l’Admo, fare del bene rende felici”

Viterbo – (g.f.) – Donazione midollo osseo, l’Admo torna in piazza con due testimonial d’eccezione, Alberto Mezzetti, vincitore dell’ultimo Grande Fratello e Mammorappo.

Per sensibilizzare e trovare tanti donatori. Sabato 22 settembre torna Match it now, tutto il giorno al largo in fondo a via Marconi.

“Sostengo l’Admo. Credo nella goccia che può formare uno stagno, un lago, fino al mare – dice Alberto Mezzetti – qui si parla di donazioni per salvare la vita. Io non aspetto di stare male per capire quanto sia bello godere di buona salute. Vedo tante persone che credono in questo progetto. Vuol dire che c’è speranza per tutti. Sono queste le persone che possono migliorare il mondo”.

Viterbo - Admo - Alberto Mezzetti alla conferenza stampa [1]

Mezzetti sarà presente sabato con nonna Pasqualina. “Fare del bene rende felici – continua Mezzetti – aiutare il prossimo è il mio principio base”.

L’appuntamento del 22 è nel ricordo di un amico dell’Admo. “Fabrizio Frizzi – dice Paola Massarelli – la giornata è dedicata a lui. Lo scorso anno è stato il testimonial, si è dato tanto da fare e si merita il paradiso”.

Viterbo - Admo - Alberto Mezzetti alla conferenza stampa [2]

Viterbo è una una delle tante piazze: “Sono 180 in Italia – continua Massarelli – ma ormai è un evento internazionale. Sensibilizziamo verso la donazione del midollo osseo. Saremo in piazza in fondo a via Marconi, con un’autoemoteca della Croce Rossa, e i medici Morucci e Bonavia”. Si potrà effettuare un prelievo per entrare nella banca dati.

Paola Massarelli [3]

“Stiamo cercando il tipo giusto – continua Massarelli – il tipo. Uno su centomila potresti essere tu, come recita il nostro slogan. Dopo un mese si è inseriti in una banca dati”. In piazza il prelievo, ma nelle scuole, dove Admo andrà a fare sensibilizzazione, sarà portato il kit salivare.

“I donatori – continua Massarelli – devono avere un’età da 18 a 35 anni e essere in buona salute, non a caso quel giorno sono presenti medici. Poi, si resta nel registro per 55 anni, a meno che non si desideri essere cancellati prima. Questo range d’età, perché la cellula più è giovane e più attecchisce”.

Viterbo - Admo - Alberto Mezzetti alla conferenza stampa [4]

Anche il comune farà la sua parte, oltre al patrocinio: “Sabato 15 settembre – ricorda l’assessora ai Servizi sociali Antonella Sberna – illumineremo palazzo dei Drago, sede dei Servizi sociali, come in altre città d’Italia e in contemporanea faremo suonare le note dell’inno d’Italia”.

Antonella Sberna [5]

Massimiliano Urbani, in arte Mammorappo, è da tempo sostenitore Admo. Ha realizzato un video per sostenere l’iniziativa. “So cosa significa ammalarsi – ricorda Urbani – è successo a mia cugina, era piccola. Nella vita ci sono cose più brutte delle cavolate che vediamo in tv”.

Viterbo - Admo - Mammorappo e Alberto Mezzetti [6]

Guido Corradi ha avuto il figlio malato, salvato da un trapianto. Si è iscritto all’Admo di Viterbo e sei mesi dopo ha potuto anche lui salvare una vita, donando.

Guido Corradi [7]

Alla conferenza di presentazione in comune, pure Marco Sbocchia, presidente Croce rossa italiana di Viterbo e Gabriel Mandarello, medico. Ricorda come sia difficile trovare una persona compatibile. Per questo serve che in tanti si rendano disponibili. L’iniziativa quest’anno si sposa con il Tuscia Comix.