--

--

Ezio-mauro560x60

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Confesercenti commenta la proposta per regolare le aperture domenicali e festive

“Aperture domenicali, bene ma serve norma condivisa e sostenibile”

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Economia - Vincenzo Peparello di Confesercenti Viterbo

Economia – Vincenzo Peparello di Confesercenti Viterbo

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Una nuova disciplina degli orari degli esercizi, che limiti e regola le aperture domenicali e festivi .

E’ quanto prevede la proposta di legge presentata dalla Lega (prima firmataria l’onorevole Barbara Saltamartini) e incardinata in commissione Attività produttive alla Camera.

L’approvazione abrogherebbe la deregulation totale introdotta dal Governo Monti nel 2012. Il testo, composto di due soli articoli, abroga infatti l’articolo 31 del cosiddetto “Salva Italia” , che aveva cancellato ogni limite ad orari e giorni di apertura per le attività commerciali. Il nuovo testo reintroduce la chiusura domenicale obbligatoria e affida a comuni e regioni il compito di determinare il nuovo quadro delle regole, come previsto anche dall’iniziativa “Liberaladomenica”.

“Apprendiamo con soddisfazione la presentazione della proposta di legge che disciplina gli orari di apertura degli esercizi commerciali” commenta Confesercenti in una nota. Era tempo di dare un segnale a migliaia di italiani, imprenditori e lavoratori, che aspettano un intervento correttivo sulla deregulation totale oggi in vigore”.

Dati alla mano la Confesercenti parla della nascita di una norma condivisa e sostenibile per riequilibrare la concorrenza tra grande distribuzione e piccoli negozi.

La deregulation secondo i commercianti, avrebbe infatti causato lo spostamento di quote di mercato verso la grande distribuzione, l’unica in grado di stare aperto 365 giorni l’anno favorendo l’erosione di quote di mercato dei piccoli negozi a favore della grande distribuzione.

Smentite anche le ricadute positive sulle occupazioni: i dati instat ci dicono che il commercio tra il 2012 e il 2016 ha perso quasi 30 mila posti di lavoro perché i negozi che hanno chiuso sono più dei dipendenti assunti dalla grande distribuzione.

Per il Presidente di Confesercenti Viterbo e membro della Presidenza Nazionale è importante a questo punto arrivare ad una revisione dell’attuale regime, con un minimo di regolamentazione che tenga conto dei diritti dei piccoli imprenditori e dei lavorati, senza danneggiare i consumatori.

Nessuno ha mai detto di chiudere sempre e tutto anche prima del decreto Monti era possibile fare acquisti la domenica perché un negozio su cinque era aperto senza considerare le deroghe e le aperture sempre possibili per le città d’arte e di cultura, i centri storici mercati e mercatini specializzati, centri commerciali naturali dove gli imprenditori delle PMI avevano investito per non far morire i centri storici e dove ancora investono in proprio per non chiudere e non possono contare su benefici e agevolazioni appannaggio solo della grande distribuzione.

Inoltre i comuni giustamente fissavano nei regolamenti una turnazione delle aperture per garantire i livelli minimi di servizio, per zone delle città o comuni ai cittadini anche nel periodo delle ferie.

Il prezzo è che il decreto monti non ha liberalizzato, ma un decreto che ha deregolamentato lasciando piena anarchia dove vale la legge del più forte. Abbiamo già espresso e lo ribadiamo, conclude Peparello, con giudizio positivo e manifestato piena collaborazione alle azioni del governo e dei ministeri interessati sulle molte questioni che affliggono le PMI, non solo quelle del commercio, a partire da una tassazione troppo alta, alla pace fiscale ,all’abusivismo, al credito, export, ect.

Attendiamo ora interventi decisi e condivisi nei tavoli tecnici del governo con le associazioni territoriali e ooss.

Confesercenti Viterbo

14 settembre, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR