Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Interviene il segretario della Cisl Fortunato Mannino (Cisl)

“Bene l’aeroporto ma con infrastrutture e trasporti funzionali”

Condividi la notizia:

Fortunato Mannino

Fortunato Mannino

Viterbo – riceviamo e pubblichiamo – Alcuni giorni fa il presidente dell’Enac, Vito Riggio, ha dichiarato, in commissione Trasporti della Camera dei Deputati, che c’è la volontà di allargare gli scali aeroportuali esistenti.

Inoltre, sempre in un’ottica di potenziamento del traffico aereo, Riggio ha aggiunto che il progetto dell’aeroporto a Viterbo mantiene tuttora una validità e una fattibilità concrete.

Queste affermazioni non fanno che riportare in ballo la questione del terzo scalo nel Lazio e la sua possibile locazione nella città dei Papi.

In questi giorni, il senatore Fusco e altri esponenti dell’attuale governo si sono da subito dichiarati favorevoli al terzo scalo a Viterbo aggiungendo che si adopereranno affinché alle parole seguano i fatti.

La Cisl di Viterbo ha sempre seguito con interesse l’intera vicenda dell’aeroporto. Non siamo contrari, oggi come allora, ad un aeroporto nella nostra città ma suggeriamo ad ogni politico che se ne occupa di parlare della questione solo dopo aver riflettuto su alcuni aspetti sempre trascurati. E’ vero che la nostra provincia, da un progetto di tal portata, ne trarrebbe notevole vantaggio ma solo se venisse inserito in un discorso più ampio e completo.

Ricordiamo che la trasversale Orte – Civitavecchia non è ancora stata conclusa, e non sappiamo ancora quando terminerà(!); ricordiamo che il trasporto ferroviario che collega Viterbo a Roma si basa su tratte ancora a singolo binario (senza considerare i tempi di percorrenza, fermi a decenni fa); ricordiamo le condizioni delle nostre strade, oltre che la loro insufficiente capacità a defluire condizioni di traffico intense.

Oggi come allora sentiamo la necessità di dire che una struttura aeroportuale va inserita in un contesto di trasporti e di infrastrutture molto più ampio se deve essere funzionale alla crescita del territorio.

Oggi come allora chiediamo di non utilizzare l’aeroporto come argomento di propaganda politica da tirar fuori per le elezioni e rimettere nel cassetto una volta conosciuto l’esito del voto.

La Cisl di Viterbo ritiene che il nostro territorio, la sua gente, non hanno bisogno di false speranze, di ennesime illusioni; necessitano, invece, di proposte concrete, di infrastrutture nuove, di politiche serie e tangibili. Tra queste, poi, può rientrare anche un aeroporto.

Fortunato Mannino
Segretario generale Cisl Viterbo


Condividi la notizia:
24 settembre, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR