Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

Lezioni-di-democrazia-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il senatore Battistoni (FI) chiede al ministro Centinaio provvedimenti immediati per scongiurare l'epidemia di peste suina

“Caccia intensiva e non alimentazione dei cinghiali”

Francesco Battistoni

Francesco Battistoni

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Ci sono situazioni in cui il tempismo è tutto e bisogna andare oltre la burocrazia. Spero che il ministro Centinaio, di concerto con il ministro Grillo, prenda velocemente provvedimenti in merito al rischio che anche i nostri maiali vengano colpiti dall’epidemia di peste suina africana.

Dopo il caso che ha colpito il Belgio, molti agricoltori italiani hanno chiesto un’urgente risposta dalle istituzioni, che vada ad affrontare il pericolo di trasmissione e diffusione della peste per tramite dei molti ungulati selvatici che stanno distruggendo la fauna del nostro paese e non solo.

Intervenire rapidamente può fare la differenza, infatti, attuare misure come la caccia intensiva e la non alimentazione dei cinghiali può essere dirimente per salvare gli oltre otto milioni di suini presenti sul nostro territorio.

Considerando che ancora non esistono vaccini o cure, non è difficile immaginare che questa malattia potrebbe, in breve tempo, decimare i nostri allevamenti, pertanto, chiedo al ministro di agire fattivamente nella prevenzione di questo fenomeno, per salvaguardare gli allevamenti e i nostri allevatori.

Francesco Battistoni
Senatore Forza Italia

16 settembre, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR